Quantcast

Fratelli d’Italia ricorda Campagna e le vittime di Cesare Battisti

Depositato omaggio floreale avvolto da un nastro tricolore, alla base del monumento all’ingresso della scuola di Polizia di Stato di Vibo Valentia intitolata ad Andrea Campagna


In queste ultime settimane si è sentito parlare soprattutto dell’arresto del terrorista Cesare Battisti, leader negli anni ‘70 di una organizzazione comunista di stampo terroristico, responsabile dell’assassinio di quattro persone in quegli anni. Fratelli d’Italia, si legge in una nota “pur riconoscendo il merito a tutti coloro che si sono prodigati a porre fine ad una latitanza durata vergognosamente ben 37 anni, ha ritenuto doveroso ricordare la vita delle vittime di quei vili gesti e le famiglie rimaste irrimediabilmente coinvolte da questi terribili eventi”.

Per questi motivi, la delegazione di FdI guidata da Raffaele Anello, responsabile in città del movimento di Giorgia Meloni, il direttivo cittadino, alla presenza di Pasquale La Gamba, dirigente nazionale, ha ricordato i caduti Antonio Santoro, maresciallo dei carabinieri, Pierluigi Torregiani, gioielliere, Lino Sabbadin, macellaio, ed il corregionale Andrea Campagna, agente della Digos, depositando un omaggio floreale, avvolto da un nastro tricolore, alla base del monumento eretto all’ingresso della Scuola della Polizia di Stato di Vibo Valentia intitolata alla vittima Andrea Campagna.