Centro Neurogenetica fuori dall’Asp di Catanzaro, Furgiuele contrario

Il deputato della Lega annuncia che lunedì esporrà alla Camera un ordine del giorno

Più informazioni su

    «Prendo atto della volontà manifestata dal ministro della salute Speranza di adoperarsi affinché il centro regionale di neurogenetica rimanga in vita. E tuttavia mi auguro che l’intendimento non entrerà nella triste collezione degli annunci senza seguito pratico di cui questa nostra regione non ha proprio bisogno», sostiene il parlamentare lametino Domenico Furgiuele.

    Il deputato della Lega annuncia che «lunedì esporrò alla Camera un ordine del giorno a sostegno di questa fondamentale eccellenza nell’ambito della ricerca e dell’assistenza a tanti malati che, lo ricordo a me stesso, è un motivo d’orgoglio per Lamezia. Ma essa è soprattutto un patrimonio nazionale, la cui autonomia non può essere compressa o peggio vulnerata attraverso procedure di annessione ad altre realtà sanitarie».

    Per Furgiuele «l’attività e il necessario potenziamento del centro di neurogenetica non possono dipendere da nuove e più sofisticate spoliazioni in danno di Lamezia Terme. Non convince, pertanto, la soluzione paventata di affidare la gestione del centro all’azienda Mater Domini», sostenendo che «Ministero e commissario hanno il dovere di dare soluzioni reali al problema anziché crearne degli altri».

    Più informazioni su