“Sui lavoratori appartenenti alla L.R. 12/2014 è giunto il momento delle decisioni”

I sindacati chiedono una soluzione all'assessore Orsomarso

Più informazioni su

    L’incontro fra Nidil Cgil; Felsa Cisl e Uiltemp Calabria e l’Assessore Regionale al Lavoro, Fausto Orsomarso, alla presenza altresì del Segretario regionale della cisl Calabria , Enzo Musolino, e del Segretario Regionale cgil Calabria, Luigi Veraldi, tenutosi nella sede della Cittadella Regionale ha fatto segnare importanti passi in avanti nella gestione e risoluzione di annose vertenze legate al mondo del precariato calabrese.

    «Un buon lavoro, quindi, che dovrà ripetersi nell’immediato futuro, attraverso proposte e tavoli di lavoro congiunti e serrati. Ed è proprio per questo che, per quanto riguarda i lavoratori appartenenti alla L.R. 12/2014, è giunto tuttavia il momento delle decisioni» reputano i 3 sindacati, dichiarandosi «consapevoli che il percorso inerente il bacino summenzionato deve essere portato avanti con serietà e rigore. In effetti, negli anni precedenti, troppe volte abbiamo assistito a scelte politiche scellerate e “non decisioni” che hanno prodotto una infinita serie di contestazioni e polemiche. Adesso però, occorre procedere speditamente alle tappe successive. In questo senso crediamo siano maturi i tempi per discutere della futura progettualità che dovrà interessare i lavoratori. Insomma è giunto il momento delle decisioni».

    Si sollecita l’assessore Orsomarso «a riprendere i termini della questione prevedendo e convocando nel breve l’incontro/confronto già preannunciato nei giorni scorsi. Sviluppare congiuntamente il percorso di reinserimento dei lavoratori (dopo 6 anni di rimpalli e “scarica barile” della precedente consiliatura) servirà non solo a tranquillizzare i diretti interessati, ma anche a spegnere tutte quelle inutili polemiche che hanno sempre in qualche modo pesato nella vicenda riguardante i lavoratori della L.R. 12/2014. Resta inteso che nel caso non giunga una risposta in tal senso utilizzeremo ogni forma di pressione e di mobilitazione utile a sbloccare la vertenza».

    Più informazioni su