L’appello alla responsabilità dei 10 sindaci della Calabria trova il sostegno di altri 75 Primi cittadini

Lucia Papaianni Sindaco di Paterno Calabro, Virginia Mariotti Sindaco di San Marco Argentano e Agostino Chiarello Sindaco di Campana sono i primi cittadini firmatari di questa lettera aperta

Più informazioni su

    “Solo ascoltando e tenendo conto della voce dei Sindaci la Calabria potrà cambiare volto. Perchè solo chi vive quotidianamente, insieme ai cittadini, quelli che sono i reale problemi della nostra terra sa quello di cui la Calabria ha realmente bisogno”

    Dare spazio ai temi importanti per la Calabria ed i calabresi, altri sindaci sostengono il documento e quindi il richiamo al c’entrare la discussione sui problemi della Calabria e quindi alla responsabilità.
    In questo periodo, in questa epoca di grande confusione, dettata da una pandemia che allenta la morsa e ritorna sempre più pungente, necessario ed importante è dare spazio alla Calabria.
    Dopo l’appello di 10 sindaci della Calabria, #SfidaCalabria – Movimento Sindaci ed Amministratori, tra cui nel cosentino, Lucia Papaianni Sindaco di Paterno Calabro, Virginia Mariotti Sindaco di San Marco Argentano e Agostino Chiarello Sindaco di Campana (primi cittadini firmatari di una lettera aperta, che guarda con entusiasmo e coinvolgimento ai territori ascoltando la voce di chi, in prima linea impegnati nell’affrontare le difficoltà quotidiane mettono a disposizione professionalità ed assumono notevoli responsabilità), altri Sindaci chiedono a sostegno di questo documento di ricevere la dovuta attenzione.
    Solo insieme, si possono raggiungere i risultati sperati per un territorio martoriato da vicissitudini diverse che si rincorrono dall’emergenza Covid-19 al disagio sociale, dai rifiuti alla depurazione, dalla crisi di lavoro al diritto alla casa, dallo spopolamento con fuga di cervelli alla povertà educativa, permettendo di cambiare volto a questa terra di Calabria, rendendo protagonisti i calabresi attraverso i pensieri e racconti dei loro primi cittadini.
    Troppi i tatticismi senza seguire il grido di dolore di chi chiede di essere considerato, se guardiamo analizzando questo nuovo scenario politico che si sta aprendo, ancora una volta si discutere senza parlare di territorio.
    Cambiare volto alla Calabria si può, con un impegno serio e responsabile, che guardi alla risoluzione di problemi e non a meri accordi anche trasversali senza finalità comune.
    Bisogna concentrare il pensiero sul bene comune, con idee e programmi che trovano la possibilità di essere realizzati e non abbandonati. Necessita pensare ad una “NextGeneration Calabrese” quale strumento per stimolare la ripresa, adeguata non solo alle realtà attuali, ma anche alle incertezze future.
    Se ci fermiamo un attimo a riflettere sugli asilo nido, ci rendiamo conto di come ai nostri più piccoli concittadini vegano vietati dei diritti. Ci si rende conto di come la Calabria nella ripartizione dei finanziamenti statali, oggi raggiunge in tutta la Regione appena il 10% del servizio pubblico degli asili nido, stralciando l’art. 119 della Costituzione Italiana, che istituisce il fondo perequativo, che serve a redistribuire le risorse in favore dei Comuni più deboli al fine di garantire i livelli minimi di assistenza.
    Esigere di avere una sanità gestita a livello regionale, con personale calabrese, che conosca il territorio ed i bisogni, senza ancora una volta divenire fanalino di coda, inermi di fronte a fenomeni di malagestio che purtroppo si ripercuotono sui calabresi tutti. Un progetto unico, consapevole, responsabile e costruttivo e non un nome. Un disegno di lavoro programmatico che abbiamo sino ad ora agognato, ma certi che uniti faremo sentire la nostra voce.
    Cambiare volto alla Calabria si può, lo ribadiamo, è dovuto ed è necessario, senza tatticismi ma con la consapevolezza dei reali problemi della società calabrese.
    1. Lucia Papaianni Sindaco di Paterno Calabro
    2. Virginia Mariotti Sindaco di San Marco Argentano
    3. Agostino Chiarello Sindaco di Campana
    4. Rodolfo Aiello Sindaco di Marzi
    5. Raffaele Pane Sindaco di Scigliano
    6. Giovanni Lucia Sindaco di Colosimi
    7. Marcello Manna Sindaco di Rende
    8. Donatella Deposito Sindaco di Parenti
    9. Gaetano Sorcale Sindaco di Dipignano
    10. Fedele Adamo Sindaco di Figline Vegliaturo
    11. Alessandro Porco Sindaco di Aprigliano
    12. Alessandro Tocci Sindaco di Civita
    13. Umberto Federico Sindaco di Luzzi
    14. Daniele Atanasio Sisca Sindaco di Santa Sofia D’Epiro
    15. Gennaro Capparelli Sindaco di Acquaformosa
    16. Giuseppe Rizzo Sindaco di Cerzeto
    17. Antonio Pomillo Sindaco di Vaccarizzo Albanese
    18. Vincenzo De Marco Sindaco di San Sosti
    19. Francesco Lo Giudice Sindaco di Bisignano
    20. Rosaria Amalia Capparelli Sindaco di San Benedetto Ullano
    21. Salvatore Monaco Sindaco di Spezzano della Sila
    22. Domenico Lo Polito Sindaco di Castrovillari
    23. Simona Colotta Sindaco di Oriolo
    24. Giuseppino Santoianni Sindaco di Lungro
    25. Rosanna Mazzia Sindaco di Roseto Capo Spulico
    26. Romeo Basile Sindaco di Mottafollone
    27. Roberto Ameruso Sindaco di Tarsia
    28. Nuccio Martire Sindaco di Casali de Manco
    29. Vincenzo Rimoli Sindaco di San Lorenzo Bellizzi
    30. Ferdinando Nociti Sindaco di Spezzano Albanese
    31. Giuseppe Ranù Sindaco di Rocca Imperiale
    32. Angelo Catapano Sindaco di Frascineto
    33. Domenico Vuodo Sindaco di Alessandria del Carretto
    34. Maria Antonietta Pandolfi Sindaco di Nocara
    35. Filomena Greco Sindaco di Cariati
    36. Gianni Papasso Sindaco di Cassano
    37. Antonio Carlomagno Sindaco di Cerchiara di Calabria
    38. Franco Bettarini Sindaco di Francavilla Marittima
    39. Flavio Stasi Sindaco di Corigliano-Rossano
    40. Antonio Cersosimo Sindaco di San Lorenzo Bellizzi
    41. Antonio Muto Sindaco di Pietrafitta
    42. Franco Mundo Sindaco di Trebisacce
    43. Franco Cesare Mangone Sindaco di Calopezzati
    44. Luigi Lettieri Sindaco di Cropalati
    45. Pasquale Taverna Sindaco di Bianchi
    46. Pietro Nigro Sindaco di Pietrapaola
    47. Giovani Pirillo Sindaco di Longobucco
    48. Gianni Gabriele Sindaco di San Giorgio Albanese
    49. Maria Lucente Sindaco di Zumpano
    50. Stefano Graziano Sindaco di Paludi
    51. Dario Cornicello Sindaco di Mandatoriccio
    52. Umberto Mazza Sindaco di Caloveto
    53. Alfonso Benevento Sindaco di Bocchigliero
    54. Paolo Montalti Sindaco di Villapiana
    55. Paolo Stigliano Sindaco di Canna
    56. Rocco Introcaso Sindaco di Montegiordano
    57. Giacinto Mannarino Sindaco di Longobardi
    58. Francesco Tursi Sindaco di Plataci
    59. Francesco Bruno Sindaco di Belmonte Calabro
    60. Paolo Calabrese Sindaco di San Martino di Finita
    61. Antonio Praticò Sindaco di Praia a Mare
    62. Giuseppe De Monte Sindaco di Rota Greca
    63. Filomena Di Palma Sindaco di Albidona
    64. Fiorenzo Conte Sindaco di Papasidero
    65. Giovanni Matalone Sindaco di Scala Coeli
    66. Renzo Russo Sindaco di Saracena
    67. Vicenzo Tamburi Sindaco di San Basile
    68. Salvatore Parrotta Sindaco di Panettieri
    69. Pietro Amatuzzo Sindaco di Malvito
    70. Mariangelina Russo Sindaco di Laino Borgo
    71. Giuseppe Regina Sindaco di Mormanno
    72. Gianfranco Segreti Bruno Sindaco di Domanico
    73. Roberto Barbieri Sindaco di Rose
    74. Angelo Marcello Gaccione Sindaco di Lappano
    75. Mario Nocito Sindaco di Sant’Agata D’Esaro

    Più informazioni su