Quantcast

Strada Provinciale Marcellinara, Scerbo: “Montuoro ignora che la competenza è dell’Ente intermedio”

Il sindaco: "Basito dalle dichiarazioni del vicepresidente"

Più informazioni su

    “La foga comunicativa del Vicepresidente della Provincia di Catanzaro Antonio Montuoro gioca brutti scherzi”: così il Sindaco di Marcellinara Vittorio Scerbo commenta la dichiarazione in merito alla proposta avanzata dal Comune del centro dell’Istmo criticata dal Vicepresidente per la riapertura della strada provinciale 168/1 chiusa ormai da tre mesi.

    “Troppo attento a bannare su Facebook il sottoscritto – ha dichiarato il Sindaco Vittorio Scerbo – amministratori e dipendenti del Comune di Marcellinara, forse perché non ama il confronto democratico, rimango basito dalle sue dichiarazioni: dimentica che la competenza è essenzialmente provinciale, e quindi il comune è intervenuto solo a supporto, e cosa ancora più grave che prima di essere Vicepresidente della Provincia è anche consigliere comunale di minoranza del Comune e quindi avrebbe tutti gli strumenti per poter verificare cosa è stato messo nero su bianco dagli uffici nella proposta progettuale di fattibilità tecnica ed economica”.

    “Finalmente – ha proseguito il Sindaco Vittorio Scerbo – anche la Provincia ha ammesso che il problema è di natura idrogeologica e non di semplice fognatura, in tre mesi è già un risultato. E’ grave, ad ogni buon fine, l’affermazione che la SP 168/1 non è tra le priorità dell’Amministrazione provinciale, lungi dall’essere ripetitivo, ricordo che è l’unico percorso alternativo in caso di blocco della Strada Statale 280 dei Due Mari.

    “Il Vicepresidente Montuoro – ha evidenziato il Sindaco Vittorio Scerbo – probabilmente legge le note a suo piacimento ma nella missiva inviata dal sottoscritto giorno 1 aprile si richiedeva incontro tecnico per verificare, in contraddittorio, il progetto di fattibilità tecnica ed economica predisposto dal Comune. La lettera è agli atti e la allego per maggiore comprensione. Incontro che è stato convocato il 23 aprile scorso, e al quale il Vicepresidente era colpevolmente assente a questo punto. Infatti, se fosse stato presente, avrebbe verificato come lo stesso tecnico provinciale, Ing. Iiritano, abbia richiesto ulteriori verifiche al progetto di fattibilità prima dell’invio formale. Il problema sollevato dal tecnico provinciale è stato poi essenzialmente di natura finanziaria, visto, a questo punto, lo stato precario in cui versa, dal punto di vista economico-finanziario, la Provincia di Catanzaro.

    “Invito, in definitiva, il Vicepresidente Montuoro  – ha concluso il Sindaco Vittorio Scerbo – a riflettere su un fatto: il progetto di fattibilità tecnica ed economica la Provincia di Catanzaro doveva già averlo pronto non doveva aspettare il Comune di Marcellinara: è un ritardo colpevole per cui bisogna chiedere scusa ai cittadini e agli imprenditori che hanno inviato anche all’Amministrazione Provinciale il loro grido di dolore. Aspettano ed aspettiamo tutti risposte concrete e non più parole!”.

    Più informazioni su