Quantcast

Il Pd analizza il lavoro del centrodestra: “Mantenuto solo il 4% delle cose inserite nel programma elettorale”

Tra gli esempi menzionati: l’isola pedonale su Corso Mazzini, i consigli di quartiere, il polo produttivo di farmaci a Germaneto

Più informazioni su

    “Con il coordinamento cittadino, qualche settimana fa, in occasione di una replica fatta ad alcuni consiglieri di maggioranza, siamo andati a leggere il programma presentato dal centro destra per le scorse elezioni amministrative. Con stupore ci siamo accorti, che di quello che è stato promesso, non è stato realizzato quasi nulla. Addirittura su 49 promesse, né sono state realizzate appena 2”.

    Salvatore Passafaro (PD) illustra il quadro realizzato sottolineando: “Il centro destra, in pratica, ha mantenuto solo il 4% delle cose inserite nel suo stesso programma elettorale. In verità l’elenco sarebbe ancora più lungo, ma ci siamo limitati alle cose più evidenti, come ad esempio la “vela” alla foce della Fiumarella oppure l’isola pedonale su Corso Mazzini, i consigli di quartiere, il polo produttivo di farmaci a Germaneto, la “pista del cielo” nella pineta di Siano, il recupero del parcheggio multipiano e tante altre cose delle quali non si è neanche mai discusso”.

    “Se a tutto – evidenzia – ciò aggiungiamo le eterne incompiute come il depuratore e il porto è chiaro che siamo di fronte ad un oggettivo fallimento politico di questa amministrazione comunale che non è riuscita a mantenere le promesse fatte ai cittadini. Se consideriamo anche gli scandali che hanno interessato l’intera classe politica della città e i dubbi sui bilanci e sui conti comunali (espressi ultimamente dalla Corte dei Conti) possiamo tranquillamente dire che questi ultimi 5 anni di amministrazione Abramo sono stati disastrosi come non mai e lasceranno alle future generazioni di amministratori e di cittadini un’eredità negativa sia in termini amministrativi, sia in termini di immagine della città”.

    Più informazioni su