Quantcast

Pontili, Benincasa: “Tanti misteri, troppe difficili interpretazioni di procedure”

"Siamo d'accordo nella volontà della risoluzione ma non si aspetti la prossima estate"

Più informazioni su

    Riceviamo e pubblichiamo la nota di Sandro Benincasa, dirigente Pd Calabria.

    Le dichiarazioni di qualche giovane assessore mi lasciano perplesso ed incredulo. Non è concepibile che il 29 maggio il Comune ha inviato richiesta alla società Navylos per velocizzare lo smontaggio dei pontili installati al Porto di Catanzaro lido. Persino ha intimato la stessa società a procedere entro e non oltre 10 giorni al completamento delle suddette operazioni, altrimenti il Comune avrebbe provveduto a proprie spese alla rimozione dei pontili, rivalendosi sulla stessa società. Tutto da rifare o soltanto un modo per aggirare l’ostacolo?

    Una soluzione che rimane irrisolta per modalità e procedure amministrative poco chiare o per cosa?
    Noi pensiamo che luci ed ombre hanno ostacolato il completamento e l’utilizzo di questi pontili necessari per chi vuole lasciare la propria barca nello splendido specchio del Porto marinaro.

    Corrisponde al vero perché lo apprendiamo dalla stampa che il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso della società Navylos srl per la sospensione dello smontaggio dei pontili? Se così è, accolta l’istanza e fissata la Camera di Consiglio collegiale, il 1 luglio cosa succederà in sede discussione?

    Continuerà lo scarica barile oppure se la concessione di Navylos era temporanea perché è stata prorogata se non poteva più essere rinnovata e perché? Tanti misteri, troppe difficili interpretazioni di procedure.
    Se era stata prorogata per altri due anni la concessione a partire dall’11 agosto 2016, poi con determina n. 1829 dell’11 agosto 2020, il Comune di Catanzaro ha prorogato la concessione della società fino al 1 marzo 2021, per il tempo necessario fino all’espletamento di una nuova gara.

    Perché il Comune ha aspettato così tanto tempo per arrivare alle porte dell’estate e lasciando i due specchi d’acqua del Porto in queste condizioni? Smontaggio pontili si o smontaggio pontili no? Siamo sicuri che la legge 145/2018 non basta a giustificare la richiesta di proroga delle concessioni? Insomma, una soluzione va trovata immediatamente, non si può più continuare a far confusione ed aumentare disagi per i diportisti altrimenti i cittadini non capiscono quali interessi particolari possono prevalere sul bene comune. Da quanto sappiamo, indetta la gara per l’affidamento dei due specchi d’acqua, il lotto 1 e’ stato aggiudicato a Bay What Srls ed il lotto 2 alla stessa Navylos Srl.

    Tra la direttiva Bolkestein che introduce l’obbligo di fare pubbliche selezioni per assegnare le autorizzazioni e la domanda di annullamento della Navylos che contesta l’indizione ad evidenza pubblica, quale soluzione sarà legittima e come intenderà procedere il Comune di Catanzaro visto che la Navylos non procederà allo smontaggio dei pontili poiché è stata accolta l’istanza di sospensione?
    Quali provvedimenti o soluzioni intende prendere l’amministrazione comunale di CATANZARO per tutelare un bene pubblico o alleviare i disagi per le tante imbarcazioni di piccole e medie dimensioni che vorranno esplorare le splendide coste del nostro mare?

    Noi non vogliamo certamente fare polemiche o facili strumentalizzazioni, ma il 28 maggio l’assessore Lobello ha dichiarato di voler risolvere questa triste pagina cittadina al più presto anche trovando soluzioni utili per l’affidamento degli specchi d’acqua, oggetto del procedimento e mettendo in campo attività immediate con il supporto della Catanzaro Servizi.

    Siamo d’accordo nella volontà della risoluzione ma non si aspetti la prossima estate altrimenti tanti operatori continueranno ad essere penalizzati da una politica poco chiara ed attenta ai bisogni dei cittadini ed alla tutela del bene comune.
    Ai posteri l’ardua sentenza.

    Più informazioni su