Quantcast

Medicina a Cosenza, Costanzo incalza Abramo: “Chiarisca le sue posizioni”

"Non sta facendo gli interessi di Catanzaro, ma i suoi interessi"

Più informazioni su

    “Il sindaco chiarisca immediatamente il senso di alcune sue dichiarazioni alla stampa sul caso della seconda facoltà di medicina a Cosenza e sullo “scambio” con un fantomatico corso di laurea in arabo e cinese”. Lo afferma in una nota Sergio Costanzo, capogruppo FareperCatanzaro: “E’ come se nel calcio venisse scambiato alla pari Cristiano Ronaldo con un giocatore del Canicattì. Dal tono delle dichiarazioni, è venuto fuori che il sindaco ha un’interlocuzione diretta con il rettore dell’Università di Rende e non sarebbe estraneo alla “trattativa” che ha portato l’istituzione di un corso di laurea in medicina ad Arcavacata che, nonostante le rassicurazioni di Abramo, prima o poi porterà alla morte quella di Catanzaro”.

    “Abramo – continua la nota – non sta facendo gli interessi di Catanzaro, ma i suoi interessi. Lo ha fatto con il Sant’Anna Hospital con il suo atteggiamento prono e quasi servile verso il commissario Latella. Lo ha fatto, evidentemente, con le due università in questa circostanza”.

    “Vogliamo dare – si legge nella nota – una chance a questo sindaco debole e incerto che sta abbandonando al suo destino la “zattera Catanzaro” per cercare di avere comodi approdi regionali. Venga in Consiglio Comunale e spieghi qual’è stato il suo ruolo, quali sono stati gli impegni che ha assunto a nome dell’Amministrazione, se e perché ha dato l’ok alle due Università senza informare il Consiglio Comunale. Lo faccia spontaneamente e non ci costringa a formalizzare questa richiesta”.

    Più informazioni su