Quantcast

Finto ordigno per Orsomarso, Ferro: “Sarà il gesto di un balordo ma non va sottovalitato”

La coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia Wanda Ferro: rivela la volontà di condizionare attraverso la violenza il lavoro di un amministratore dalla schiena dritta

Più informazioni su

    “Con il suo consueto equilibrio e con grande senso di responsabilità, Fausto Orsomarso ha voluto derubricare l’atto intimidatorio nei suoi confronti in ciò che probabilmente risulterà al termine delle indagini, ovvero il gesto di un balordo, cui non dare troppa rilevanza.

    Ritengo però che un atto del genere non debba essere sottovalutato nella sua gravità, non solo perché ha l’effetto inevitabile di turbare la serenità familiare, ma perché rivela la volontà di condizionare attraverso la violenza il lavoro di un amministratore dalla schiena dritta, che ha sempre operato le proprie scelte, forse anche qualcuna impopolare, nell’esclusivo interesse della collettività. Certo chi conosce Fausto sa che gesti del genere non possono certo farlo arretrare di un solo passo, ma anzi non possono che spingerlo a proseguire sulla sua strada con maggiore convinzione, determinazione e coraggio. Sapendo che al suo fianco ha la forza di una grande comunità, quella degli uomini e delle donne di Fratelli d’Italia, e dei tanti calabresi onesti”.

    E’ quanto afferma la coordinatrice regionale di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, rivolgendo la propria solidarietà e quella dell’intero partito a Fausto Orsomarso, dopo il rinvenimento di un finto ordigno sotto la sua auto, e auspicando una rapida conclusione delle indagini per l’individuazione dei responsabili.

    Più informazioni su