Quantcast

I giovani di Unindustria a Occhiuto: “Dia spazio alle competenze”

"Bisogna investire le risorse sui professionisti preparati con esperienza e conoscenze specifiche"

Più informazioni su

    “Maggiore attenzione alle competenze, puntare più sulla formazione dei giovani e investire le risorse sui professionisti preparati con esperienza e conoscenze specifiche”. E’ quanto chiedono i giovani imprenditori di Unindustria Calabria in un appello rivolto al neo governatore a una settimana dal voto”.

    “La speranza è che l’on. Roberto Occhiuto – è detto in una nota dei giovani imprenditori – mantenga le tante promesse fatte in campagna elettorale. Le associazioni di categoria e nello specifico Unindustria Calabria sperano in un reale cambio di passo importante che possa dare rilancio all’economia regionale”.

    “Abbiamo incontrato – afferma Umberto Barreca, presidente dei Giovani Imprenditori di Unindustria Reggio Calabria – il neo governatore in campagna elettorale diverse volte. Abbiamo anche ascoltato diversi candidati a consigliere regionale. Ai buoni propositi, condivisi insieme ai nostri associati, adesso, però, devono seguire i fatti. Sappiamo che ovviamente è ancora presto ma ci aspettiamo i primi segnali già dalle prime settimane. Come ad esempio la ‘task force’ che il presidente Occhiuto nominerà in questi giorni. Attendiamo i nomi e i profili dei 15 giovani che formeranno lo staff del nuovo presidente. Ora si mantengano le promesse fatte”. “Nel corso di un incontro con gli associati proprio Roberto Occhiuto aveva promesso – riporta ancora la nota – la formazione  di una squadra di giovani preparati a cui affidare compiti importanti in tema di rifiuti, Pnrr, turismo, sanità e tanto altro. C’è poi un ulteriore tasto fondamentale per la ripartenza, quello della sburocratizzazione”.

    “Semplificare la macchina burocratica – sottolinea Barreca – è l’altro tema necessario per favorire le imprese. La burocrazia è sempre più un ostacolo per le nostre aziende ed è necessario velocizzare i tempi di risposta degli uffici pubblici”. “Da anni gli imprenditori italiani e ancor di più  quellicalabresi – riporta ancora la nota – chiedono dunque ai vari governi, la sburocratizzazione e il ritornello, anche in campagna elettorale, è stato ripreso dai candidati a presidente. Adesso però, in vista anche del Pnrr, tutti chiedono a gran voce che la pubblica amministrazione si modernizzi, perché le opportunità possono sfuggire. Intervenire al più presto e in maniera concreta. E’ il momento del sud”.

    Più informazioni su