Quantcast

Cittadella Catanzaro, in corso la prima riunione della giunta Occhiuto

In una seduta dedicata all’insediamento formale, poche pratiche all’ordine del giorno. Già in programma la seconda riunione all’inizio della prossima settimana, a Catanzaro o a Reggio

Più informazioni su

    Con leggero ritardo sull’orario programmato, si è riunita per la prima volta al dodicesimo piano della Cittadella di Catanzaro la giunta presieduta da Roberto Occhiuto, organo esecutivo della XII legislatura regionale calabrese. Una riunione più che altro dedicata all’insediamento formale, anche se, sotto la regia della segretaria reggente di Giunta Eugenia Montilla, l’esecutivo è già stato chiamato a decidere su qualche argomento all’ordine del giorno, come ha specificato lo stesso presidente.

    In particolare, c’erano da apportare alcune variazioni al bilancio regionale secondo quanto chiesto da alcuni Dipartimenti, e la costituzione di parte civile della Regione in alcuni procedimenti giudiziari. Giornalisti e reporter sono stati ammessi in sala giunta solo per le prime immagini, e poi gentilmente e premurosamente invitati a uscire, per cui occorre attendere la fine della riunione per saperne di più. Se si dovesse riportare il clima in base alle impressioni ricevute, è sembrato tutto molto tranquillo, e d’altra parte non c’è al momento alcun motivo da parte dei convenuti per avvertire altrimenti.

    Manca all’appello, come si sa, l’ottavo uomo, la personalità di spessore tecnico sul quale, ancora una volta, Occhiuto ha preferito sorvolare in merito alla possibile identità, nelle poche parole che ha scambiato con gli operatori dell’informazione nei minuti impiegati al disbrigo immagini.

    Di sicuro, si è capito che la prossima riunione di giunta non si farà attendere, probabilmente con un ordine del giorno più sostanzioso di quello odierno. Probabilmente lunedì, e in tal caso si svolgerà a Palazzo Campanella di Reggio. Oppure martedì, nella sede naturale, ovvero la Cittadella.

    Vacante l’ottava poltrona, tutti presenti gli altri componenti di giunta, compreso ovviamente il presidente. Alla sua destra si è accomodata, come da consuetudine la vice presidente, Giusy Princi, e poi a seguire, in senso orario, Filippo Pietropaolo, Fausto Orsomarso, Rosario Varì, Tilde Minasi, Gianluca Gallo. L’occasione è stata naturalmente propizia per le reciproche conoscenze e presentazioni, poiché sicuramente non tutti avevano in precedenza avuto modo di conoscere, per esempio la vicepresidente e assessora al Bilancio Princi, né il titolare dello Sviluppo economico Varì. Per il resto, altro al momento c’è poco da riferire, mentre la riunione è in corso. Di sicuro, la vista dal dodicesimo piano è ampia e gradevole, con un giro d’orizzonte a più di 180 gradi. Ma questo, ai fini dell’azione di giunta, è, diciamo così, secondario. Seguiranno, a dio piacendo, i fatti.

    Più informazioni su