Comunali, Mangialavori: “Se gli exit poll dovessero essere confermati, per noi  si tratta di un ottimo risultato”

"Siamo fiduciosi anche sul risultato elettorale della lista, ma è ancora troppo presto per giudicare

Più informazioni su

    “Innanzitutto occorre attendere i dati reali, ma se gli exit poll dovessero essere confermati, per noi  si tratta di un ottimo risultato, visti i tantissimi candidati in  campo. Ottenere il 44% è un ottimo dato. Ma attendiamo il risultato  definitivo”. Così il senatore e coordinatore regionale di Forza Italia  in Calabria, Giuseppe Mangialavori. A Catanzaro Fi appoggia il candidato a sindaco Valerio Donato, che secondo gli exit poll si attesta fra il 40 e il 44 per cento. In vista del ballottaggio, dunque, potrebbero rivelarsi decisive le scelte di Wanda Ferro, candidato a sindaco per FdI che, secondo gli exit poll, si attesta fra il 7 e il 9 per cento, e di Antonello Talerico, ex Fi, che si colloca fra il 13 e il 17 per cento ed è sostenuto, fra gli altri, dall’ex plenipotenziario di Fi in Calabria, Mimmo Tallini (il candidato di Pd e M5S, Nicola Fiorita, si attesta fra il 31 e il 35 per cento).

    “Al netto degli apparentamenti che si andranno a formare – spiega Mangialavori – il ballottaggio è una partita a se stante, ma sono assolutamente fiducioso, ritengo che il professor Donato ce la possa fare. Se esiste ancora la politica e consideriamo coloro i quali hanno  detto di essere i detentori della maglietta del centrodestra, mi viene strano pensare che, se ragionano politicamente, possano appoggiare un candidato lontano mille miglia dagli altri protagonisti del centrodestra”.

    Per il senatore di Fi, “Donato si deve rivolgere a tutti coloro i  quali vogliono un cambiamento, a tutta la cittadinanza, indipendentemente dal colore politico. Del resto l’aggregazione che ha creato ha contemplato in questo momento storico la presenza di persone con ideologie diverse. Ci siamo tutti ritrovati intorno a un progetto per Catanzaro e credo che Donato debba rivolgersi a tutta la città”.

    Infine Mangialavori si sofferma sul risultato di Fi, che mesi fa ha  subìto la ‘scissione’ di Tallini. “Per quanto riguarda la lista di  Forza Italia – spiega Mangialavori -, abbiamo rifondato tutto da zero, quindi già essere stati in grado in pochissimo tempo di presentare una lista fatta di tanta gente nuova che si è avvicinata al nostro partito, è già una vittoria. E siamo fiduciosi anche sul risultato elettorale della lista, ma è ancora troppo presto per giudicare”.

    Più informazioni su