Quantcast

Facciamo pulizia dai pensieri disturbanti

Più informazioni su

    Perché spesso si fa fatica a prender sonno la sera? O perché a volte ci sentiamo confusi avvertendo nella nostra mente un turbinio di pensieri che ci tolgono lucidità mentale? Tutta colpa dei pensieri molesti: rimpianti, rimorsi, sensi di colpa che continuano a tornarci in mente facendoci soffrire o tenendoci in uno stato di agitazione.

    I nostri pensieri possono essere i migliori alleati o i peggiori nemici, perché hanno un enorme potere creativo (nel senso di creare). Alcuni di questi pensieri disturbanti sono fissi, altri sono frutto degli affanni della giornata appena trascorsa. Ma comunque tutti tolgono energia, ci mettono in uno stato di squilibrio per cui perdiamo l’armonia interiore e quindi il nostro benessere. Creano in noi uno squilibrio che spesso è all’origine di malesseri fisici, che possono essere di vario tipo e diversi da persona a persona. Quindi è fondamentale ripristinare l’equilibrio. Per questo ci sono diverse possibili soluzioni. Innanzitutto esistono procedure che potremmo definire di “pronto intervento”, che consentono rapidamente di liberarsi dei pensieri molesti e ripristinare uno stato di pace interiore. Mentre altre procedure intervengono sullo squilibrio emotivo e mirano a ricreare l’equilibrio, eliminando nell’immediato lo stato di tensione e malessere. Si tratta, per esempio, di posizioni da assumere, o punti di acupressione (per lavorare sui meridiani della Medicina Tradizionale Cinese) da stimolare mediante picchiettamento oppure di visualizzazioni creative.

    Superato il momento occorre, poi, intervenire sulle cause scatenanti, in modo da trovare una soluzione definitiva. E qui si aprono infinite possibilità. L’elemento centrale è trovare la soluzione personalizzata, perché ciascuno è un individuo unico con un’esperienza di vita unica e irripetibile, per cui anche la soluzione e le modalità di intervento non possono non tenerne conto. E per fare la scelta ottimale per la persona è utile ricorrere al test kinesiologico, in cui è l’organismo stesso, nella sua infinita intelligenza, a dare le informazioni sia sulla causa/e che sulla soluzione/i più adatti, tenuto conto della problematica da risolvere. In questo caso un operatore “interroga” l’organismo del paziente/cliente affinché l’intelligenza del suo corpo dia le indicazioni utili per la soluzione del problema.

    Di seguito riporto una tecnica semplice da utilizzare come pronto intervento nei momenti di necessità o la sera, prima di andare a dormire, per ripulirsi dei pensieri negativi della giornata che ancora disturbano. Si tratta di una posizione da assumere. Si incrociano piedi e mani. I piedi vanno incrociati accavallando le caviglie. Per incrociare le mani invece occorre fare quanto segue:

    1. disporre le braccia parallele davanti a sé e parallele al corpo e con i dorsi delle mani l’uno di fronte all’altro.
    2. si intrecciano le braccia e contemporaneamente si fanno toccare tra di loro i palmi delle mani
    3. si intrecciano le dita e si resta in questa posizione. Se ci si stanca si possono abbassare le braccia

    Mantenere la posizione fino a quando si avverte uno stato di serenità.

    Prova e dimmi!

    In alternativa, o accanto a questa modalità di intervento rapido, è possibile utilizzar le Visualizzazioni Creative, utili e semplici per risolvere tanti piccoli malesseri o per intervenire sistematicamente per risolvere problematiche più profonde, non solo di natura fisica, per esempio per rimuovere cattive abitudini, schemi di pensiero limitanti, rimuovere paure, migliorare prestazioni mentali e fisiche, ecc.  Si tratta di utilizzare l’enorme potere dell’immaginazione che è infinito, come infinite solo le risorse di autoguarigione che possiedi e che non sai di avere. La buona notizia è che puoi imparare a conoscerle e ad usarle per il tuo benessere fisico-psichico-energetico, perché meriti di vivere una vita felice.

    Più informazioni su