Coronavirus, sono 28 gli attualmente positivi, giù i ricoveri . Dall’indagine in corso a Palmi un positivo in più

In tutto solo 9 malati sono negli ospedali calabresi. Poco più di 850 i tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore

Più informazioni su

    Calano i ricoveri, ora solo 9 in tutta la regione, e casi attivi che sono 28 (sei le guarigioni nelle ultime 24 ore). Un contagiato in più rispetto a ieri sempre legato al focolaio di Palmi, dove è in corso una ampia indagine epidemiologica e vengono effettuati tamponi a tappeto di cui si sapranno presto i risultati completi, fa salire il totale da inizio emergenza a 1175. Questi numeri principali del bollettino odierno della Regione Calabria sull’emergenza Coronavirus. In tutto oltre 850 gli ultimi tamponi effettuati. Ecco il dettaglio
    n Calabria ad oggi sono stati effettuati 87.180 tamponi.
    Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.175 (+1 rispetto a ieri), quelle negative sono 86.005.
    Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:
    – Catanzaro: 6 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 177 guariti; 33 deceduti.
    – Cosenza: 1 in reparto; 2 in isolamento domiciliare; 431 guariti; 34 deceduti.
    – Reggio Calabria: 2 in reparto; 14 in isolamento domiciliare; 254 guariti; 19 deceduti.
    – Crotone: 112 guariti; 6 deceduti. – Vibo Valentia: 2 in isolamento domiciliare; 76 guariti; 5 deceduti.
    Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.
    Il caso positivo di oggi è correlato al focolaio di Palmi.
    Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.
    Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 5126.
    Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

    Più informazioni su