Coronavirus in Calabria, fermi contagi, ricoveri e guarigioni

In tutto 1185 i casi diagnosticati da inizio emergenza. Superati oggi i 100mila tamponi processati da febbraio ad oggi

Più informazioni su

    Nessun nuovo contagio, nessun nuovo ricovero, nessuna negativizzazione in 24 ore, nessun deceduto. E’ assolutamente stabile la situazione del Coronavirus nella nostra regione secondo quanto riferito dall’ultimo bollettino della Regione Calabria. Sui 28 casi attivi, 24 positivi sono in isolamento domiciliare e solo 4 in ospedale (area non critica) tra Catanzaro-Policlinico e Reggio Calabria. Con i tamponi eseguiti nelle ultima giornata, poco più di 900, si è superata la soglia dei centomila test eseguiti dall’inizio dell’emergenza. I contagi da febbraio ad oggi sono complessivamente 1185. Ecco il comunicato della Regione
    In Calabria ad oggi sono stati effettuati 100.551 tamponi.

    Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.185 (+0 rispetto a ieri), quelle negative sono 99.366. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

    – Catanzaro: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 182 guariti; 33 deceduti.

    – Cosenza: 2 in isolamento domiciliare; 433 guariti; 34 deceduti.

    – Reggio Calabria: 3 in reparto; 17 in isolamento domiciliare; 256 guariti; 19 deceduti.

    – Crotone: 1 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti.

    – Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; 77 guariti; 5 deceduti.

    Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.

    Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

    Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 7.897.

    Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.

    Più informazioni su