Sono 40 le unità di personale in servizio, 46 da trovare, nel piano della rete di assistenza territoriale dell’Asp di Catanzaro

A questi numeri andranno poi aggiunti anche coloro i quali dovrebbero essere chiamati per la campagna vaccinale

Più informazioni su

    Con l’emergenza pandemia lontana dall’essere conclusa, il piano di potenziamento e riorganizzazione della rete di assistenza territoriale dell’Asp di Catanzaro, tra assunzioni a tempo determinato e contratti libero professionali, è ancora effettuato a metà.

    Sono infatti 40 le unità di personale in servizio, 46 da trovare, anche se per quanto riguarda gli assistenti sociali è recente la pubblicazione della relativa graduatoria.

    Nello specifico sono già in servizio:

    • 1 cardiologo
    • 1 oncologo
    • 7 tecnici della riabilitazione psichiatrica
    • 3 oss
    • 28 infermieri

    Da reclutare:

    • 1 medico cure palliative
    • 1 dirigente farmacista territoriale
    • 1 geriatra
    • 3 igienisti
    • 1 pneumologo
    • 1 neuropsichiatra infantile
    • 4 assistenti sociali
    • 1 operaio per le attività di sanificazione/disinfezione
    • 31 infermieri
    • 2 amministrativi

    La copertura finanziaria è quella garantita dall’emergenza Covid-19, e proprio allo stato di emergenza in fase di proroga sarà legata la conclusione dei contratti sia a tempo determinato che dei liberi professionisti individuati tra graduatorie in corso di validità nelle aziende sanitarie, elenchi forniti dalla Protezione Civile e Regione Calabria, altre modalità previste dalla legge.

    A questi numeri andranno poi aggiunti anche coloro i quali dovrebbero essere chiamati per la campagna vaccinale, dopo che i ritardi nel corso del 2020 hanno avuto conseguenze sulla fase di tracciamento e lotta ai contagi.

    Più informazioni su