Per la prevenzione del tumore al seno l’ospedale lametino ed il Pugliese – Ciaccio di Catanzaro fanno squadra

Deliberata martedì dalla terna commissariale che guida l'Asp di Catanzaro l'implementazione dell'attività attraverso convenzioni con le breast unit

Più informazioni su

    In attesa di completare i passaggi mancanti relativi ai programmi di screening oncologico, deliberata martedì dalla terna commissariale che guida l’Asp di Catanzaro l’implementazione dell’attività attraverso convenzioni con le breast unit degli hub di riferimento regionale, ed in particolare dare seguito alla convenzione – aggregazione tra il polo ospedaliero di Lamezia Terme e la breast unit dell’azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro.

    Nel progetto aziendale complessivo sono poi previsti «ulteriori specifici accordi con la aziende ospedaliere ed i medici di medicina generale, con il coinvolgimento dei consultori familiari e l’acquisizione di specifiche risorse strumentali, tecnologiche ed umane da dedicare prioritariamente ai programmi di screening oncologico», le cui attività sono state fortemente rallentante se non del tutto arenate durante la pandemia da Covid-19.

    Il progetto è stato redatto sulle disposizione del decreto del commissario ad cata 137/2020, «in attesa che il competente settore del dipartimento tutela della salute e politiche sanitarie e socio sanitarie, nelle more della piana realizzazione della rete laboratoristica per l’Hpv Test, definisca le misure necessarie per garantire l’esecuzione delle prestazioni presso i laboratori della aziende sanitarie provinciali e aziende ospedaliere attualmente operativi, e venga effettuata la messa in rete dei centri di lettura per le mammografie».

    Più informazioni su