Quantcast

L’Asp di Catanzaro pronta a segnalare all’Ordine i medici di medicina generale che si rifiutano di vaccinare

Ad una settimana dall'incontro, pubblicato il nuovo verbale sottoscritto per proseguire la campagna

Più informazioni su

    Ad una settimana dall’incontro, pubblicato il nuovo verbale sottoscritto tra i medici di base e l’Asp di Catanzaro per proseguire la campagna vaccinale, annunciando che la scorsa settimana «sono stati consegnati 1.170 flaconi pari a 7.020 dosi di vaccino Pfizer, con le quali si potrà garantire il completamento delle prime dosi per gli over 80 ed il fabbisogno settimanale per assicurare le secondi dosi».

    L’azienda sanitaria «mette a disposizione i propri Punti Vaccinali nonché il personale di supporto infermieristico e amministrativo in favore dei MMG che hanno aderito alla campagna vaccinale senza fornire la disponibilità dei propri studi medici», manifestando di contro «l’intenzione di segnalare all’Ordine dei Medici, per i provvedimenti conseguenziali, i medici di medicina generale che si rifiutano di prendere parte alla campagna vaccinale» citando l’obbligo «specificato nella circolare del Ministero della Salute del 12 marzo 2021»

    I medici di base dovranno vaccinare «i propri pazienti presso i propri studi e anche presso il domicilio degli stessi, con l’eccezione dei soggetti ad elevato rischio che saranno sottoposti a profilassi vaccinali attraverso i Team Vaccinali dell’ASP di Catanzaro» e sarà responsabilità dell’Asp «inviare l’elenco dei pazienti fragili già prenotati in piattaforma ai distretti di competenza territoriale per l’inoltro ai rispettivi medici di medicina generale».

    La rendicontazione dell’attività vaccinale avverrà «a cadenza mensile, comunque a completamento del ciclo vaccinale, unitamente alla trasmissione delle PIP con separato elenco per consentire la remunerazione così per come previsto dall’accordo sottoscritto con la struttura commissariale».

    Più informazioni su