Quantcast

Donna morta dopo intervento chirurgico la versione del Pugliese-Ciaccio

La nota dei direttori delle unità operative di Ginecologia Aziendale e universitaria e Menotti Pullano e Costantino Di Carlo

Più informazioni su

    In riferimento alla notizia della donna di 49 anni deceduta al Pugliese Ciaccio e per cui ha Procura ha aperto una inchiesta riceviamo e pubblichiamo una nota dei direttori delle unità operative di Ginecolgia Aziendale e universitaria e Menotti Pullano e Costantino Di Carlo.

    La signora Zangone è giunta presso la nostra UO dopo trasferimento dal Reparto di Ginecologia di Vibo con una difficoltà respiratoria ingravescente, per la quale sono stati immediatamente richiesti approfondimenti diagnostici e consulenze con i Chirurghi Toracici. La TAC riportava quindi la presenza di versamento pleurico bilaterale e lesioni polmonari e pleuriche disseminate, di verosimile natura neoplastica. 

    L’intervento di istero-annessectomia si è reso necessario data la concomitante presenza di una massa addominale di quasi 20 cm, sospetta per tumore ovarico, che tuttavia si è rivelata benigna all’esame istologico.

    Positivo per cellule tumorali è invece risultato il liquido aspirato dalla pleura. Accertato il regolare decorso post-operatorio ginecologico, e considerato il peggioramento della sintomatologia respiratoria legata alle masse polmonari, la paziente veniva trasferita in Chirurgia Toracica per i trattamenti del caso, che tuttavia, non si sono rivelati sufficienti a impedire il decesso della signora. Il Personale tutto coglie l’occasione per esprimere le più sentite condoglianze alla famiglia della signora Domenica.  

     

    Più informazioni su