Quantcast

Covid Calabria, zona gialla più lontana. Ricoverati in terapia intensiva ora al 4.7%

Fermo al 14% il tasso di occupazione dei reparti ordinari

Più informazioni su

    Scende l’occupazione delle rianimazioni Covid in Calabria secondo gli ultimi dati Agenas. La nostra regione  con un -2%, si porta al4.7%, mentre il tasso di occupazione dei reparti è al 14.3% grazie anche al reperimento di nuovi posti in area con critica che ha compensato l’aumento di ricoveri.

    Per la Calabria  quindi pare più lontana l’ipotesi di una zona gialla dalla prossima settimana. Ricordiamo che le soglie critiche solo il 10% per le terapie intensive e il 15% per i reparti ordinari.

    Calabria quindi ancora in bianco anche dopo il 29 agosto a meno che non ci sia un repentino e non augurabile aumento di ricoveri in rianimazione. Decisive da questo punto di viste le prossime ore più che i prossimi giorni.

    Nelle altre regioni: la Sardegna supera la soglia del 10% prevista dai nuove parametri per il tasso di occupazione delle terapie intensive e tocca l’11% (+1%)  In Basilicata in rialzo le aree mediche non critiche all’11% (+1%) Restano invece stabili i parametri della Sicilia al 9% per le intensive e al 19% per i reparti, oltre quindi la soglia del 15% prevista.

    Più informazioni su