Quantcast

Non avendo concluso l’appalto triennale e quello ponte bimestrale pasti ospedalieri in affidamento mensile

Diretto affidamento alla crotonese Cosec per 65.104 euro più Iva visti i disagi in essere nell'Asp di Catanzaro

Più informazioni su

    Sul servizio dei pasti all’interno degli ospedali di competenza dell’Asp di Catanzaro vige al momento il problema della vacatio di piena gestione, con disagi a ricadere sui pazienti.

    Deliberata il 7 aprile la volontà dell’affidamento triennale, prorogabile per altri 3 anni, tramite Consip, nella stessa giornata si era provveduto sulla medesima piattaforma ad indire una procedura negoziata per un affidamento ponte di 2 mesi.

    Non tutto però sta andando per il meglio, come testimoniano le richieste di associazioni e sindacati, e la stessa azienda sanitaria sottoscrive che «a causa del perdurare delle criticità nell’espletamento del servizio di ristorazione da parte dell’attuale affidatario, con grave nocumento per la salute dei degenti», in attesa dell’aggiudicazione della procedura negoziata per il servizio bimestrale il 19 aprile si è dovuti ricorrere ad un’indagine di mercato contattando 9 operatori economici per chiedere la copertura di un solo mese. Di queste in 4 hanno presentato la propria offerta (Ristorart Toscana Srl, Cosec Società Cooperativa, Scamar Srl, Top Multiservici Scarl) con affidamento alla crotonese Cosec per 65.104 euro più Iva.

    Alla fine l’Asp si trova così per lo stesso servizio con 3 procedure aperte: su Consip per l’affidamento di 3 + 3 anni, affidamento ponte da 2 mesi con procedura negoziata, affidamento ponte del ponte per un mese

    Più informazioni su