Sbarco migranti, l’intervento del gruppo Maxi emergenze 118 dell’Asp di Catanzaro

Quattro in tutto le postazioni sanitarie entrate in azione sulla costa jonica

Più informazioni su

    Momenti straordinari postulano gesti straordinari. Sbarco di 450 migranti presso il porto di Catanzaro: non è passato inosservato il celere ed efficace intervento del Gruppo maxi emergenze dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro. La buona sanità esiste anche in Calabria: poca improvvisazione, molta programmazione.

    Quattro in tutto le postazioni sanitarie entrate in azione sulla costa jonica. Ogni postazione è composta da un medico, da un infermiere e da un autista.
    Tre le ambulanze, due le auto mediche: si sono occupati di tamponi e anche di sorveglianza sanitaria.

    Il coordinamento delle operazioni è stato affidato al commissario e responsabile 118 Cosimo Zurzolo, in sinergia con il referente alle maxi emergenze Antonio Tavano e il preposto al reparto infermieristico Pasquale Costantino.

    Il Gruppo maxi emergenze di Catanzaro interviene solo in caso di grandi eventi che mettono a repentaglio l’incolumità dei cittadini e possono provocare perdite di vite umane: oggi era uno di quei giorni, oggi non è mancato il contributo del Gruppo maxi emergenze.

    Più informazioni su