Quantcast

Nuovo indirizzo di studio all’Iis Fermi: il Liceo scientifico quadriennale ad indirizzo biomedico

Già dal prossimo anno l’attivazione di una classe prima con il numero di studenti previsto dalla normativa vigente

Più informazioni su

    Con il Decreto dell’Ufficio scolastico regionale per la Calabria 1753 dello scorso 21 gennaio, la proposta progettuale presentata dall’Iis “E. Fermi” di Catanzaro relativa all’avvio del Liceo Scientifico quadriennale ad Indirizzo Biomedico è stata valutata positivamente.

    Il nuovo indirizzo del Fermi è stato pertanto ammesso alla sperimentazione per il prossimo anno scolastico (2022/2023), con l’attivazione di una classe prima con il numero di studenti previsto dalla normativa vigente.

    Il nuovo progetto formativo, che offre un’opportunità unica in Calabria, nasce dall’esigenza di diversificare l’offerta formativa per andare incontro alle richieste sempre più settoriali degli studenti e di prevedere la possibilità di conseguire in quattro anni gli obiettivi specifici di apprendimento previsti per lo specifico percorso di studi.

    L’efficacia del percorso quadriennale si qualifica «per un elevato livello di innovazione», che punti sulle «tecnologie e attività laboratoriali», sull’adozione di «metodologie innovative», della «didattica digitale», dell’insegnamento «con metodologia Clil», del potenziamento «delle discipline Stem, della continuità con «il mondo del lavoro, gli ordini professionali, l’università e i percorsi terziari non accademici».

    A tal proposito è stata firmata una convezione con l’ordine dei Medici di Catanzaro che ha mostrato apprezzamento per questo nuovo percorso e affiancherà con il prezioso contributo di professionisti l’Iis Fermi in questo nuovo viaggio.

    Il Liceo Scientifico Quadriennale ad indirizzo Biomedico del Fermi  avrà lo scopo di valorizzare le potenzialità individuali per formare giovani preparati a comprendere le dinamiche globali e a coglierne le opportunità, accompagnandoli in modo adeguato verso percorsi innovativi mediante spazi interdisciplinari e multiculturali dei saperi e delle competenze.

    Il progetto è incentrato sull’innovazione metodologico – didattica che si concretizza nell’applicare una specificità scientifico biomedica in tutte le discipline.

    Oltre ovviamente alla previsione di un potenziamento orario della disciplina Scienze in cui verranno approfondite unità di apprendimento anche multidisciplinari relative ad anatomia, fisiologia, biologia molecolare, microbiologia, istologia, neuroscienze, chimica, indagini biologiche forensi, si prevedono l’insegnamento di una disciplina con metodologia Clil, un’ora settimanale di compresenza tra Scienze e un docente madrelingua inglese per approfondimenti terminologici e letture scientifiche in lingua, laboratori curriculari di Logica formale e verbale e di Logica Matematica.

    Il fine sarà quello di sviluppare competenze specifiche che possano avvicinare lo studente verso le professioni scientifiche e sanitarie.

    La scuola saprà supportare le famiglie degli alunni che saranno interessati al liceo scientifico ad indirizzo biomedico quadriennale attraverso il suo personale e gli uffici amministrativi.

    Più informazioni su