Quantcast

“…E quindi uscimmo a riveder le stelle”, l’Ic Taverna celebra Dante Alighieri

In tutti i plessi delle Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie e Scuole Secondarie di I° grado l'omaggio al sommo poeta nel Dantedì

Più informazioni su

    Il 25 marzo, in occasione del Dantedì, Giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, l’Istituto Comprensivo di Taverna, ha celebrato il Sommo Poeta tramite il progetto “…E quindi uscimmo a riveder le stelle”. 

    La giornata del 25 marzo, data in cui Dante inizia il suo viaggio dando il via alla Divina Commedia, oltre a essere l’atteso appuntamento che da qualche anno ricorre per omaggiare il poeta, segna, in questo 2022, la chiusura dell’anno dedicato a Dante Alighieri, iniziato nel 2021 in occasione della celebrazione dei 700 anni dalla sua morte.

    Il progetto “…E quindi uscimmo a riveder le stelle”, inserito nel PTOF dell’Istituto Comprensivo Taverna, diretto da Susanna Mustari, è finalizzato a fornire agli allievi una conoscenza base della figura di Dante Alighieri e della somma opera La Divina Commedia. Tramite un’attività che si snoda trasversalmente in tutte le discipline, il progetto mira all’acquisizione di nozioni base nell’ambito della cultura, dell’italianistica, della religione, della geografia, dell’educazione civica, della storia, e una conoscenza specifica di astronomia, in base ai diversi ordini di scuola.

    “Il progetto –  dichiara la referente docente Clementina Mustari  – prende spunto, nel titolo, da un verso della Divina Commedia e diventa metafora dei suoi diversi scopi: stimolare gli allievi ad uscire dalle proprie case per ammirare e lasciarsi catturare dalle bellezze del creato e dalle bellezze astronomiche; riflettere sulla quotidianità come luogo in cui affrontare paure, ansie e debolezze; “…riveder le stelle” dopo il periodo di paure e incertezze dei recenti avvenimenti; riflettere sul valore dell’affiancamento e del tutoraggio tra pari; insegnare il valore della parola e l’uso della terminologia e del dialetto; far riflettere gli alunni sul valore della cittadinanza, della legalità e della fede.”

    La struttura metodologica portante di questo progetto è  quella di un percorso improntato all’esperienza in un’ottica di “problem solving” e di educazione al pensiero divergente che porti l’alunno ad essere costruttore attivo e creativo della propria formazione. Il gruppo classe è stimolato, attraverso il brain storming, a formulare nuove idee che, tramite il lavoro cooperativo e il continuo confronto, lo condurrà all’acquisizione di nuove conoscenze.

    Durante la giornata del 25 marzo, gli alunni dei tre ordini di scuola, in tutti i plessi delle Scuole dell’Infanzia, Scuole Primarie e Scuole Secondarie di I° grado dell’Istituto,  hanno reso omaggio al Sommo Poeta tramite attività molteplici: conversazioni, letture, elaborati scritti e grafici, recitazioni di testi poetici, piccole drammatizzazioni, proiezioni di video, imitazioni di canzoni, laboratori artistici, presentazioni di PowerPoint, attività che hanno stimolato gli studenti all’apprendimento e alla creatività. 

    Gli alunni della Scuola Secondaria di I Grado “Mattia Preti” di Taverna stanno elaborando un fumetto su due canti dell’Inferno che riguardano Paolo e Francesca e il Conte Ugolino. 

     Per l’occasione, nel plesso della Scuola Primaria “Don Lorenzo Milani” di Taverna, nell’ambito del Progetto “Verso una scuola Amica – UNICEF”, curato dall’insegnante referente Marisa Nicoletta, due Pigotte, una raffigurante Dante e l’altra Beatrice, realizzate dalle famiglie degli alunni ed adottate dalle classi, sono state esposte a sigillare l’Amore di Dante per la sua amata Beatrice.

    Attiva la partecipazione degli alunni che si sono lasciati guidare dagli insegnanti e hanno dimostrato passione, impegno costante, emozione nell’approfondire la conoscenza di Dante Alighieri Sommo Poeta della letteratura Italiana.

    Più informazioni su