Catanzaro città dal cuore grande, il Comune trova la soluzione per la famiglia marocchina senza casa 

Mentre la burocrazia, quella veloce, lavorava gara di solidarietà tra i cittadini per assistere i due ragazzi e il loro bimbo 

Più informazioni su

    Catanzaro città dal cuore grande. Sono bastate poche ore, se pur intense e di lavoro fino all’alba, al Comune di Catanzaro per trovare una sistemazione alla famiglia marocchina che da giorni vagava senza avere un luogo dove poter stare. Il tribunale per la difesa dei minori, appresa la notizia portata alla ribalta da Catanzaroinforma, ha contattato immediatamente l’assessore Lea Concolino che, di concerto con il sindaco Sergio Abramo, ha preso i carico la situazione, coadiuvati dagli assistenti sociali e da una mediatrice. Contattati i due ragazzi, sono stati accompagnati all’ospedale Pugliese per effettuare il tampone di prevenzione per scongiurare qualsiasi contagio Covid 19.

    Alle 4 di questa mattina, la famiglia, il cui caso era stato sposato dall’avvocato Elio Bruno, ha trovato una sistemazione nella struttura comunale di via Carlo V, gestita da don Piero Puglisi. E mentre la burocrazia, quella efficiente che pur di aiutare fa una corsa contro lacci e lacciuoli pur di arrivare al risultato,  si muoveva secondo quanto previsto, la città si è affannata per raccogliere cibo e vestiti da donare. Ogni forma di aiuto da oggi potrà essere consegnato proprio nella residenza comunale di accoglienza in via Carlo V oppure allo sportello immigrazione  presso il palazzo della provincia o al centro Culturaledell’associazione  Dar Assalam in via Carlo V 122. Ora per due giovani ed il loro bambino andranno fatti tutti i passaggi necessari per la regolarizzazione, essendo stata già effettuata una prenotazione presso gli uffici della Questura per il rilascio di un permesso per motivi umanitari. I due ragazzi sono giunti a Catanzaro dalla Croazia dove erano arrivati in fuga dal Marocco. Ora la loro situazione dovrà essere presa comunque in carico dalla Prefettura. Ma intanto, gettando il cuore oltre l’ostacolo, Catanzaro ha già vinto in generosità. 

    Più informazioni su