Iniziativa social a sostegno dei piccoli imprenditori di Catanzaro

La proposta di un cittadino che va oltre il mero supporto economico. Unità e vicinanza fondamentali. Nessuno si salva da solo. Ecco di cosa si tratta

Più informazioni su

    Tornare ad essere vicini al tempo del distanziamento sociale non è impossibile. Bastano piccoli gesti per riscoprire l’umanità perduta e sostenere chi si trova in difficoltà. E proprio nel momento in cui tanti piccoli imprenditori della città di Catanzaro si trovano con l’acqua alla gola a causa delle difficoltà dettate dalla pandemia, ecco che c’è chi si ingegna e propone iniziative che sanno di altruismo, unità e umanità, perché si sa, “nessuno si salva da solo”.

    Walter Varano, istruttore fitness, attraverso facebook si fa promotore di un’iniziativa per sostenere i commerciati del quartiere marinaro. Lui come tanti è stato costretto ad abbassare la saracinesca della sua palestra ma non molla, e suggerisce una raccolta fondi che però va oltre il mero sostegno economico alle attività in sofferenza: “Ho proposto sul gruppo Facebook ‘I marinoti mortali’ una manifestazione  con lo scopo di unire la cittadinanza in questo difficile momento storico, trovando il supporto di tantissimi iscritti – ha raccontato Varano – se uniamo le nostre forze con un piccolo gesto di solidarietà possiamo dare un’iniezione di fiducia a quelle attività che sono particolarmente in difficoltà e riscoprirci umani. Siamo stati colpiti duramente dalle immagini delle grandi città in cui le manifestazioni a favore dei commercianti si sono trasformate in atti di violenza – ha proseguito – non dobbiamo cercare niente di tutto, la mia proposta è di una manifestazione pacifica che ci permetta di abbracciare i commercianti in difficoltà.”

    Per Varano raccogliere un solo euro a testa, per poi dividere il ricavato a 10 o più commercianti in difficoltà, o andare a spendere quell’euro in un negozio del quartiere, non è certamente la soluzione economica ai problemi dei piccoli imprenditori ma un gesto che vuol dire tanto perché carico di valori: “Faremo sentire ai nostri commercianti che non sono soli e ci riscopriremo più uniti. Aspettiamo il nuovo dpcm per capire come poterci muovere nell’organizzazione della manifestazione pacifica per la quale chiederemo le dovute autorizzazioni – ha concluso – vogliamo essere vicini a chi sta particolarmente soffrendo in questa situazione, scendendo in piazza tutti insieme, con la mascherina, per stringerci in un grande abbraccio fraterno.”

    Più informazioni su