Quantcast

Muore al Pugliese, la Procura apre un’inchiesta

Indagine a carico di ignoti per i reati di responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario

Più informazioni su

    La Procura di Catanzaro ha aperto una inchiesta per fare luce sulla tragica morte di una donna, Domenica Zangone, 49 anni, di Zaccanopoli, nel Vibonese, avvenuta presso l’ospedale “Pugliese-Ciaccio” del capoluogo il 18 giugno scorso dove si trovava ricoverata dal 28 maggio precedente dopo aver subito un intervento chirurgico di istero-annessiectomia, neoformazione risultata, comunque, benigna e il cui decorso post-operatorio risultava essere regolare, secondo quanto riferito dai sanitari ai familiari.

    A darne comunicazione il legale della famiglia, l’avvocato Carmine Pandullo, che rileva come proprio “in virtù di questo non si comprendono ancora le vere ragioni del decesso. Al momento, l’indagine aperta dalla Procura è a carico di ignoti per i reati di responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario. I familiari afflitti per il tragico evento – prosegue il legale – attendono di conoscere le reali cause del decesso. Aspettiamo gli esiti degli accertamenti tecnici irripetibili già espletati per comprendere le ‘oscure’ cause della morte della giovane donna, che lascia marito e due figli”.

    Più informazioni su