Quantcast

In moto la macchina elettorale, incontri e analisi delle liste

Aspiranti governatori e candidati al Consiglio regionale impegnati nella competizione del 3 e 4 ottobre

Più informazioni su

    Centrosinistra. Amalia Bruni ha incontrato i candidati della Circoscrizione Sud in un albergo della città di Reggio Calabria “Ora serve uno sforzo in più per vincere e cambiare la Calabria” Amalia Bruni, candidata per il Centrosinistra alla guida della Regione stamattina a Reggio Calabria ha incontrato i candidati della sua lista della circoscrizione Sud: “Abbiamo superato il primo step depositando le nostre liste. Per chi come me non aveva mai vissuto questa fase è stata una esperienza formidabile, raccogliere le firme, coordinare insieme a tanti volontari e sostenitori tutta la parte procedurale, vivere la fase della composizione delle liste, vedere l’entusiasmo di chi insieme a me condivide questa avventura, mi ha dato la consapevolezza che possiamo vincere davvero, possiamo dare una speranza seria di cambiamento a tutti i calabresi.

    Centrodestra. Nota di Ivan Cardamone coordinatore cittadino Forza Italia. “Forza Italia ha messo in campo nella circoscrizione centro una lista molto competitiva e completamente rinnovata rispetto al 2020 che potrà confermare ed ampliare il consenso già ottenuto. L’ottimo lavoro del coordinatore provinciale Tallini, che ha autonomamente rinunciato a riproporre la sua candidatura, ha trovato una piena sinergia con il coordinatore regionale Giuseppe Mangialavori e con quello della provincia di Crotone, Sergio Torromino. Come coordinare cittadino del partito di Forza Italia non posso che esprimere soddisfazione per le candidature della giovane Silvia Parente, già affermata professionista, e del presidente dell’Ordine forense di Catanzaro Antonello Talerico, espressioni dirette della città di Catanzaro. Forza Italia è attrattiva e capace di aprirsi ai ceti professionali e la valenza della candidatura della dottoressa Silvia Parente, con la sua presenza, rappresenta un vasto mondo giovanile, anche nel solco della strada già tracciata da Forza Italia da qualche anno. Sono certo che il nostro partito, rappresentato a livello cittadino da validi consiglieri e assessori di Forza Italia, avrà un risultato importante in città, nella provincia e più complessivamente nella circoscrizione centro, contribuendo in maniera forte all’affermazione del nostro candidato presidente Roberto Occhiuto“.

    Centrodestra. Nota di Silvia Parente: ” La nuova Calabria che abbiamo l’ambizione di costruire deve partire dalle nuove generazioni. Ho molto apprezzato l’impegno assunto dal nostro candidato presidente Roberto  Occhiuto di puntare sul sostegno alle star up nate dalle idee dei giovani. Ci sono tante interessanti realtà già avviate, ma tante altre start up possono nascere con il sostegno della Regione, del sistema bancario, del Governatore, utilizzando anche le consistenti risorse del PNRR. Le nuove sfide riguardano l’ambiente e l’innovazione tecnologica nel campo dei servizi, della sanità, del turismo e dell’agricoltura. Tanti posti di lavoro giovanile possono nascere. Spero di potere dare un contributo diretto a questo impegno del presidente Occhiuto, rappresentando le esigenze della next generation. La Calabria ha bisogno di energia giovane e non è un caso che Roberto Occhiuto sia il più giovane dei candidati alla presidenza. E’ questa la strada da seguire”.

    Luigi De Magistris. “Non siate così incoscienti ad ammalarvi in Calabria. Perché tanto, che si tratti di frattura di un dito a patologie ben più gravi, o seri problemi neuorologici, in questa regione mancano sia il personale, sia centri specialistici ad hoc. Infatti sento il dovere di associarmi e faccio mie tutte le denunce di genitori e famiglie che da anni sono costretti a portare altrove i propri cari, per ricevere cure, ricoveri, e terapie altamente specializzate. In Calabria manca un reparto di neuropsichiatria infantile, come lamenta un padre di Reggio Calabria con due figli giovanissimi affetti da una malattia rara come la Paresi Spastica Ereditaria. Il costo pagato da queste famiglie è molto alto e si aggiunge ai 300 milioni di euro circa che la regione spende per la migrazione sanitaria. Inoltre l’Asp della città dello Stretto dal 2015 non riceve più dalla Regione i finanziamenti del Fondo per la Non Autosufficienza, cioè circa 600 euro mensili a famiglia per far fronte a tutte le spese necessarie. Raccolgo spesso denunce come questa e posso assicurare che da presidente della Regione, mi impegnerò anzitutto per ristabilire trasparenza ed efficienza per garantire il diritto alle salute e alle cure a tutti i calabresi. La politica nazionale e regionale è complice delle centinaia di morti classificate come decessi per arresto cardio circolatorio, ma sono persone uccise dall’assenza di tempestiva assistenza che una politica colpevole non ha saputo e voluto garantire”. Lo afferma Luigi de Magistris, candidato presidente alla Regione Calabria.

     

     

     

    Più informazioni su