Quantcast

“Industriamoci” con la dodicesima Giornata Nazionale della Piccola e Media Impresa

Protagonisti del PMI DAY organizzato da Confindustria Catanzaro sono stati gli 80 studenti di alcune scuole catanzaresi

Più informazioni su

    Si è svolta stamattina, presso gli stabilimenti produttivi delle aziende COTTO CUSIMANO SPA, DESTA INDUSTRIE SRL e ROLLTEK SRL, la Dodicesima Giornata Nazionale della Piccola e Media Impresa (PMI DAY) “INDUSTRIAMOCI”promossa a livello nazionale dalla Piccola Industria di Confindustria, che vede protagonisti gli studenti e le piccole e medie imprese del nostro Paese.

    Lanciata per la prima volta nel novembre 2010, l’obiettivo è quello di rafforzare la percezione del ruolo sociale dell’impresa, mostrando la passione e le competenze che appartengono al mondo produttivo italiano e, accompagnando i ragazzi oltre i cancelli delle aziende, far percepire loro i valori fondanti della cultura imprenditoriale.

    Quest’anno, i protagonisti del PMI DAY organizzato da Confindustria Catanzaro sono stati gli 80 studenti di alcune scuole catanzaresi: l’Istituto Tecnico Tecnologico “Bruno Chimirri”, l’Istituto d’Istruzione Superiore “Enrico Fermi” e l’Istituto Tecnico Settore Tecnologico “Ercolino Scalfaro”, accompagnati dai loro docenti. A dare loro il benvenuto il Presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara, insieme ai tre imprenditori, Francesco Cusimano, Saverio Nisticò e Salvatore Mancuso e ai sindaci dei Comuni di Tiriolo, Domenico Greco, e Settingiano, Rodolfo Iozzo.
    “Dopo due anni di profonda crisi, ora che le aziende sembra stiano cominciando a riprendere fiato, non potevamo rinunciare a questo appuntamento”  afferma il Presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara.
    “L’adesione a questo importante evento – dichiara il Presidente della Piccola Industria di Confindustria Catanzaro, Francesco Cusimano – vuole essere da stimolo sia per i giovani studenti che per le stesse aziende, luoghi, questi, non solo di produzione di beni o servizi, ma soprattutto di competenze, della cultura del FARE e di tutti quei valori che configurano la forza propulsiva della nostra economia. Vogliamo infondere ai ragazzi coraggio e speranza, vogliamo far conoscere loro l’importanza del nostro lavoro di imprenditori che, nonostante le innumerevoli difficoltà portate dalla pandemia, e non solo da quella, puntiamo con determinazione alla crescita delle nostre aziende e del nostro territorio, cercando di garantire un futuro ai giovani. Le nuove generazioni, infatti, – conclude Cusimano – devono sapere che anche in Calabria possono realizzare il loro sogno. Basta crederci!”

    Più informazioni su