Agosto attracco mio non ti conosco, l’estate triste dei diportisti

La Conferenza dei servizi indetta dalla Suap terminerà solo il 15 settembre. Richieste dalla Capitaneria altre integrazioni che Calmar si è impegnata a fornire quanto prima

Più informazioni su

    I più agèe tra i lettori di Catanzaroinforma ricorderanno il brano di Peppino Gagliardi intitolato al mese che arriva: “settembre poi verrà, ma senza sole” ecc.ecc. Bella musica, un po’ triste; belle parole, un po’ deprimenti. Magari poi a settembre uno fa sei all’enalotto e si risolleva un po’. Ma questo è un altro discorso.

     

    I diportisti, ma non solo, di Catanzaro, ma non solo, avranno un motivo in più per salutare con il magone l’arrivo del mese che segna la fine dell’estate: avevano sperato che entro agosto i loro mezzi nautici potessero attraccare ai nuovi pontili della Carmar, la ditta nuova della concessione per l’occupazione degli specchi d’acqua portuali. Purtroppo non è stato così, vanificando lo sforzo ottimistico delle previsioni in capo alla passata amministrazione e, per dire il vero, anche alla nuova, sia pure, queste ultime, improntate a una più cauta considerazione dei tempi e delle procedure. Riassumiamo i termini, tralasciando, per carità di patria e per timore del dio Nettuno, tutto quanto si era consumato in precedenza.

    Con atto 1453 del 25 maggio 2022 l’allora dirigente del Comune di Catanzaro, ingegnere Giacinto Ciappetta, anche responsabile del procedimento, firmava la determina di assegnazione definitiva in concessione delle due aree demaniali marittime per l’installazione di pontili galleggianti nel porto, individuate quale lotto 1) CdM Est, e lotto 2) CdM Ovest. La ditta aggiudicataria, la Carmar di Crotone, presenta per mezzo della Suap il progetto relativo alla concessione con tutta la documentazione richiesta il 29 giugno 2022, proprio il giorno prima dell’insediamento del nuovo sindaco Nicola Fiorita.

     

    Il nuovo assessore al Patrimonio, Antonio Borelli, prenderà possesso della delega il 13 luglio, e troverà negli uffici il nuovo dirigente di Settore, Antonio Dominijanni. Ambedue, insieme al sindaco, alla vice sindaca Giusy Iemma, al capo di gabinetto Pasquale Squillace, al dirigente alle grandi opere Giovanni Laganà, incontreranno il 21 giugno, prima dell’inizio del primo Consiglio comunale, una delegazione di operatori e diportisti per fare il punto sull’avanzamento della pratica, con l’intento di accelerarlo per quanto possibile, considerato che a dare il via libera non è tanto e non solo l’Amministrazione comunale, quanto gli altri organismi direttamente interessati, essenzialmente la Capitaneria di porto, il Demanio marittimo ella Regione Calabria, l’Agenzia del Demanio e i Vigli del fuoco.

     

    Proprio i soggetti invitati a fare parte della Conferenza dei servizi indetta dalla Suap il 15 luglio, conferenza del tipo asincrono, ovvero senza riunione, mediante la semplice trasmissione per via telematica tra le amministrazioni partecipanti delle comunicazioni, delle istanze e delle determinazioni, secondo il dettato della legge 241/90 che, tra l’altro, ne fissa durata e termini in 45 giorni. Mentre il Demanio marittimo esprime fin da subito parere favorevole con prescrizioni, Vigili e Capitaneria richiedono integrazioni. A seguito delle precisazioni di Carmar, le prime vengono superate, tanto che i Vigili esprimono il loro placet, permangono quelle della Capitaneria, che vertono essenzialmente sullo stato dei fondali per la presenza di massi e di residui dei vecchi pontili e sullo spazio di manovra.

     

    Perplessità che vengono ribadite in una riunione tenuta negli uffici della Capitaneria di Soverato alcuni giorni fa, alla quale per il Comune partecipano l’ingegnere Dominjanni e il Capo gabinetto Squillace in rappresentanza del sindaco Fiorita impegnato nella contemporanea seduta di Consiglio. Le sollecitazioni sono state riportate alla Carmar che si è già impegnata a presentare al più presto le integrazioni richieste. A oggi, confermano fonti interne al Settore Patrimonio, sui quattro pareri richiesti, mancano ancora i due di Capitaneria e Agenzia del Demanio. IN fin dei conti, la Conferenza troverà termine il 15 settembre 2022. Soltanto dopo si potrà stilare e sottoscrivere la concessione. Il mood settembrino di Gagliardi è bello e servito. Per il prossimo anno si consiglia un’altra hit dei favolosi Sessanta: “Luglio col bene che ti voglio”, canta Riccardo Del Turco. Ma vogliamo credere che tutto volga al meglio molto prima.

    Più informazioni su