Catanzaro, gli occhi dell’Atalanta sulla tua cantera

Emissari della società orobica ieri al "Gullì": altra dimostrazione della crescita continua del settore

Più informazioni su

    C’erano anche osservatori dell’Atalanta sugli spalti del “Gullì” per l’amichevole di ieri tra il Catanzaro e la sua Berretti. Emissari della società orobica giunti da Bergamo per osservare da vicino qualche talento della cantera giallorossa e magari intavolare discorsi di collaborazione con il responsabile dell’area tecnica giovanile di casa Carmelo Moro. La buona prova degli aquilotti di Spader nel confronto con i più grandi qualche indicazione l’avrà certo offerta; a conferma del trend di crescita continua imboccato dal vivaio nelle ultime stagioni culminato lo scorso anno con il brillate campionato della Berretti guidata da Giampà – anche lui sugli spalti, ieri – e delle altre formazioni under.

    «ROBA INTERESSANTE»  – Dalle sacche degli aquilotti si è attinto tanto nelle settimane del ritiro per cercare di riportare in equilibrio il dato numerico dei disponibili. E mister Calabro pare aver gradito non poco come rimarcato nella conferenza stampa post Moccone in cui ha definito i ragazzi aggregati «roba interessante»: «Non bisogna alzare troppo l’asticella per non bruciarli – il suo parere – ma si sono messi in mostra e ne terremo conto».

     

    ADDESTRAMENTO TECNICO – Sempre dal vivaio sono arrivate nei giorni scorsi notizie di movimenti in addestramento tecnico per alcune pedine. E’ il caso del classe 2001 Simone Alfieri che dopo aver completato il percorso formativo della cantera è stato girato in prestito al Sersale, in Eccellenza e del collega pari età Roberto Ferrara – gavetta dall’under15 alla Berretti – trasferito momentaneamente alla Vigor Lamezia. Per entrambi, grande soddisfazione da parte dei responsabili di settore Carmelo Moro e Frank Santacroce. Chissà che qualche altra pedina non prenda ora la via del campionato Primavera.

    Più informazioni su