Catanzaro, c’è la Virtus. Calabro: “Alta la guardia, sarà partita difficile”

Il tecnico delle aquile alla partenza: «Biancazzurri in momento non facile, cercano punti. Servirà impegno, sudore e sacrificio».

Più informazioni su

    Aver superato due big come Avellino e Teramo nel giro di pochi giorni non deve far abbassare la guardia né indurre a prendere sottogamba l’impegno di domani contro la più modesta ed attardata Virtus Francavilla. Perché sarà sfida altrettanto dura, domani, per il Catanzaro, contro una squadra «da sempre capace di sfoderare prestazioni di carattere ed agonismo al cospetto di avversari blasonati» ed alla ricerca oggi di punti preziosi «per invertire la rotta ed uscire da un periodo poco felice».

    Questo si è sforzato di far capire ai suoi mister Calabro alla vigilia del match del “Giovanni Paolo II“. «Non poteva capitarci partita più difficile – ha sottolineato l’allenatore alla partenza per la Puglia – Ci attende una prova di impegno, sudore e sacrificio». Nella mente dei reduci è ancora viva la ferita del quattro a zero del febbraio scorso. E Calabro usa questo ricordo più che quello del recente incrocio di coppa al “Ceravolo” come monito ulteriore per rammentare «che partita sarà» domani contro gli uomini di Trocini. «Per uscire con punti da questa trasferta dobbiamo equiparare il loro atteggiamento agonistico – ha aggiunto – non sottovalutando che davanti ci troveremo anche giocatori di spessore. E’ necessario – ha detto il coach – continuare a fornire prestazioni di squadra nelle quali l’interesse del singolo viene dopo quella del gruppo: il Catanzaro viene prima di tutto».

    Più informazioni su