Catanzaro, serve cambiare marcia in trasferta. Carlini con Corapi a Bisceglie?

Giallorossi alla ricerca della svolta lontano dal “Ceravolo” dopo un percorso con poche luci e tante ombre. Si ripartirà dalle note liete di sette giorni fa con la Turris

Più informazioni su

    La striscia positiva costruita tra le mura amiche ha permesso di rimanere a galla e non allontanarsi troppo dal podio nei frangenti di bufera; per agganciare la terza piazza – al momento obiettivo più realistico ed alla portata – il Catanzaro dovrà farsi coraggio: cambiare marcia fuori casa, rendersi impeccabile anche da ospite e vestire i panni del corsaro. Questa la sfida che attende Calabro ed i suoi per il prossimo weekend a Bisceglie: il varo di un nuovo corso* lontano dal “Ceravolo” – dove finora si è raggranellato poco o niente – e l’inversione di una tendenza che anche in termini di prestazioni, da inizio stagione ad oggi, ha lasciato più interrogativi che certezze.

    ALLA RICERCA DELLA SVOLTA – Solo sei punti raccolti su ventuno: unica vittoria ad Avellino, poi le sconfitte dure da digerire a Potenza, Terni e Bari. E solo sei reti realizzate in sette gare, con poca fortuna e ancor meno mordente tra Vibo, Caserta ed il “San Nicola. Un percorso solo leggermente migliore rispetto a quello dei prossimi e più umili avversari pugliesi che i giallorossi sembrano ben decisi a far svoltare riprendendo lo spirito sfoderato lo scorso turno contro la Turris. Servirà proprio quella “garra” per spuntarla. E chissà che in campo non si ripropongano le note liete emerse una settimana fa.

    VERSO BISCEGLIE  – La contemporanea presenza di Carlini e Corapi, per esempio – come nella ripresa di domenica: il primo più avanzato, il secondo arretrato ad impostare – ed il centravanti boa Evacuo, che oltre al gol del sorpasso ai corallini ha garantito tanto lavoro sporco su un fondo appesantito. Resta ancora il dubbio Martinelli – la sensazione è che non si deciderà prima della vigilia – ma tornerà disponibile Contessa dopo la squalifica. L’infortunio di Baldassin potrebbe liberare anche un rigo nella lista dei convocati per Urso. Domani la rifinitura e la partenza. Per una gita che si vuole e dovrà essere diversa dalle altre.

    Più informazioni su