Quantcast

Aquile a Palermo per ritrovare gol, punti ed entusiasmo

Out Cinelli, fuori anche dalle convocazioni, pronta una maglia di titolare per Risolo. In avanti Carlini-Vazquez

Più informazioni su

    Ritrovare gol, punti ed entusiasmo anche in campionato dopo la positiva accelerata di coppa data dalla spinta delle seconde linee. Questo è l’obiettivo con cui il Catanzaro è sbarcato nel pomeriggio in Sicilia, dove domani – calcio d’inizio ore 14.30 – affronterà il Palermo per uno scontro diretto che già vale il primo filotto di risultati utili della stagione. Giallorossi e rosanero sono appaiati in classifica, entrambi parzialmente inespressi in questo avvio ed ancora alla ricerca di una risposta al quesito su “cosa fare da grandi”: i novanta minuti del “Barbera” saranno un primo banco di prova per dimensionare le rispettive ambizioni, una prima chiamata per l’ascensore diretto ai piani alti.

    QUI GIALLOROSSI – Calabro li affronterà senza Cinelli la cui esclusione dalla lista dei convocati non ha affatto sorpreso: «giusto andare avanti sulle certezze» ha puntualizzato dal ritiro e per questo il posto del play romano verrà preso da Risolo. Il dilemma d’attacco sembra invece essere stato sciolto in favore della conferma di Carlini con Vazquez: per Cianci e Bombagi, dai quali comunque sono arrivate positive indicazioni nel test di coppa, probabile impiego a staffetta con i titolari. Confermata in blocco anche la difesa e Vandeputte nel ruolo di mezzala di squilibrio; prima convocazione di campionato per il reintegrato Curiale.

    QUI ROSANERO – Reduce anch’esso da un impegno vittorioso nella competizione tricolore – mercoledì, contro il Monopoli – il Palermo è pronto invece a fare ancora all-in su Brunori per la rincorsa: proprio alla punta scuola Juventus Filippi ha deciso di affidare l’offensiva per domani, con Luperini sicuro titolare alle sue spalle ed uno tra Fella e Floriano a completamento della trequarti. L’altro ballottaggio riguarda la difesa con le quotazioni di Marconi leggermente più alte rispetto a quelle di Doda; sulla corsia di destra, davanti a Pelagotti, sarà invece esordio per Buttaro. «Affrontiamo una squadra molto forte, che ci precede in classifica e che si esprime in maniera consolidata sia in casa che fuori – le parole del tecnico dei siciliani alla vigilia – Calabro gli ha dato una fisionomia chiara in questo anno e mezzo e noi dovremo essere pronti a tutto ed anche a più per dare un sorriso ai nostri tifosi. Rispetto a mercoledì occorrerà alzare il livello d’attenzione».

    NUMERI – L’ultima volta al “Barbera” fu vero trionfo giallorosso: una delle migliori prestazioni della scorsa stagione per le aquile culminata con la vittoria per uno a due grazie alle reti di Verna e Martinelli. In totale sono ventiquattro le sfide già giocate nella tana rosanero: due le vittorie ospiti, undici invece quelle dei padroni di casa. Arbitrerà l’incontro il signor Cascone di Nocera Inferiore – lo stesso di Catanzaro-Viterbese 4-0 del febbraio 2020 – Somma e Niedda saranno gli assistenti, Panettella il quarto ufficiale.

    PALERMO (3-4-1-2) : Pelagotti; Buttaro, Perrotta, Marconi; Almici, De Rose, Dell’Oglio, Giron; Luperini, Fella; Brunori. All. Filippi.

    CATANZARO (3-5-2) : Branduani; Scognamillo, Fazio, Martinelli; Rolando, Verna, Risolo, Vandeputte, Porcino; Carlini, Vazquez. All. Calabro.

    Più informazioni su