Quantcast

Csen Catanzaro: due eventi nazionali al teatro “Otto ciclisti lametini” foto

Perfezione fisica protagonista al il 2° Trofeo Iron Man Tested Naturals e al 23esimo Trofeo The Best di Body Building Open

Più informazioni su

    Sono giunti da diverse parti d’Italia per mostrare i loro fisici scultorei. Frutto di determinazione e sacrifici.  La perfezione fisica, domenica scorsa, 17 ottobre, è andata in scena al Teatro Otto Ciclisti Lametini di Lamezia Terme (CZ), chiamando a raccolta ben 114 atleti, che si sono alternati sul palcoscenico in ben due eventi sportivi di livello nazionale: il 2° Trofeo Iron Man Tested Naturals e il 23esimo Trofeo The Best di Body Building Open.

    Il 2° Trofeo Iron Man Tested Naturals, organizzato dal Centro Sportivo Educativo Nazionale (CSEN) – Settore Body Building, nelle persone di Francesco De Nardo, membro della direzione nazionale, Antonio Caira, presidente regionale, Sergio Servidone, vicepresidente provinciale CSEN Catanzaro, e Felice Mancuso, consigliere provinciale CSEN Catanzaro, è stata una gara di body building con test ematico effettuato sul trenta per cento dei partecipanti provenienti non solo dalla Calabria, ma anche dal Veneto, Campania, Sicilia e Puglia.

    Il 23esimo Trofeo The Best di Body Building Open, svoltosi sotto l’egida di ICS/GBO, è stato organizzato da Francesco De Nardo in collaborazione con il presidente nazionale ICS, Angelo Giustiniani, il referente Sud Italia, Francesco Iacucci, e il referente regionale, Umile Lanzino, e con il supporto del maestro Felice Mancuso della palestra FLX di Lamezia Terme. Anche questa manifestazione, in cui vi è stato in palio un montepremi di ben 7mila e 500 euro, ha visto la presenza di atleti di quasi tutta la penisola, compresa la Sardegna.

    L’organizzatore Francesco De Nardo ha spiegato che sono state seguite tutte le linee guida Covid e green pass in vigore: “L’ampia struttura ospitante le manifestazioni ha consentito di mantenere il distanziamento anche negli spogliatoi e nel retropalco. Sono stati presenti persino due farmacisti che hanno svolto i tamponi antigenici rapidi, con rilascio, in caso di negatività, di green pass utile e obbligatorio per potere accedere alla manifestazione sportiva, secondo quanto previsto dalle nuove linee guida varate dal Dipartimento Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri”.

    Dunque, due eventi organizzati a puntino, in piena osservanza delle regole anti-Covid, che hanno entusiasmato e regalato tante soddisfazioni agli atleti, contenti di potere rimettersi in gioco, dopo il periodo buio vissuto dallo sport a causa dell’emergenza epidemiologica.

    Tante sono state le categorie in gara nei due Trofei, per le quali, come vuole ogni gara di body building, sono stati definiti gli assoluti.

    Nel Trofeo The Best ad aggiudicarsi l’assoluto nella categoria Miss Shape è stata Ester Nocerino; nella categoria Men Physique, è stato Carmelo Lumera; nella categoria Body Building, Giuliano Bufano; nella categoria Miss Bikini, Ambra Calabrese; nella categoria BB Classic, è stato Fernando Nunez, e l’assoluto HP (altezza/peso) è andato a Carmelo Cianchino.

    Nel Trofeo Iron Man Tested Naturals, Rosaria Suriano (Calabria) si è aggiudicata l’assoluto categoria Shape; Domenico Stea (Puglia) l’assoluto categoria Cadetti; Salvatore Di Cianni (Calabria) l’assoluto categoria Men Physique; Domenico D’Ascoli (Calabria) l’assoluto categoria  Juniores; Massimo Anastasi (Calabria) l’assoluto categoria HP Massimi; Antonio Gigliotti (Calabria) l’assoluto categoria Men Physique sotto 1,75; Cosimo Matichecchia (Puglia) l’assoluto categoria HP fino a 1,75; Gaetano Lamedica (Veneto) l’assoluto categoria HP; Marco Camposeo (Puglia) l’assoluto categoria Body Building; Giuseppe Donato (Calabria) l’assoluto categoria Body Building fino a 75 kg; Donatella Farella (Puglia) l’assoluto categoria Bikini e Gessica Falvo (Calabria) l’assoluto categoria Model.

    Quindi, anche in gara tante donne, pure over 50, a significare che il body building non è una prerogativa maschile e non conosce età.

    Soddisfatti sono stati gli organizzatori per la buona riuscita di entrambe le manifestazioni, che, nelle loro diverse edizioni, collezionano sempre più successi, riuscendo a promuovere e diffondere passo dopo passo la pratica della “costruzione del corpo”.

    Più informazioni su