Quantcast

Marino: “a Terni sempre padroni del campo; assurdo il gol annullato”

I pali e la traversa premiano la Ternana. Marino: “Non si può raccontare una partita del genere e dire che non abbiamo preso nessun punto”. Mulattieri: “bisogna essere più cattivi negli ultimi metri”.

Più informazioni su

    Brucia più di altre questa sconfitta, arrivata si con un bellissimo gol di Falletti, ma con troppe occasioni mancate, che avrebbero potuto scrivere un finale diverso. Lo sa e lo ha sottolineato al termine della partita del “Liberati”, il tecnico degli squali. Sconfitta numero nove per il Crotone e rischio che il quindicesimo posto in classifica, che significherebbe salvezza, si allontani ulteriormente. Oggi la SPAL, infatti, con una partita in meno, ha nove lunghezze di vantaggio sui rossoblù, che non sono una voragine incolmabile, ma che richiedono già dalla prossima gara, un cambio di rotta radicale ed immediato. Le parole di Vrenna di venerdì, hanno forse dato una scossa ai pitagorici che in campo, ieri, hanno sono scesi in maniera completamente diversa rispetto alle ultime uscite e lo stesso Marino ha voluto sottolineare il cambio di passo dei suoi: “Abbiamo fatto cambiamenti positivi sul piano di gioco, ma è stata una giornata assurda. Prendere un gol di quel tipo e poi tanti i pali; la nostra superiorità in 11 contro 10. Non si può raccontare una partita del genere e dire che non abbiamo preso nessun punto”.
    Se da un lato, dunque, l’allenatore siciliano si è detto amareggiato per come si sia materializzata questa sconfitta, dall’altro riconosce che il Crotone visto contro la squadra di Lucarelli, è stato decisamente diverso. Una squadra che ha saputo reagire creando tanto, ma con il pallone che non aveva intenzione di entrare in porta.

    Vorrei vedere sempre la squadra vista stasera, anche perché non potrà andare sempre male. In realtà un gol l’avevamo anche fatto e mi sembra assurdo il fischio. Ho rivisto mille volte l’azione e mi viene il rammarico. Dovevamo essere più precisi, ma siamo sempre stati padroni del campo.

    E molto ci sarebbe da discutere sul gol annullato agli squali dopo l’ora di gioco, che avrebbe potuto cambiare l’andamento della gara. Ma il calcio è fatto anche di tutto questo. Il tecnico ora chiede continuità ai suoi, non solo all’interno dei 90’, ma anche tra partita e partita. La squadra, vista prima della gara di Terni, ha sempre mostrato una doppia faccia, accomunata solamente dal particolare momento di difficolta nel trovare la via del gol.

    Mulattieri

    Più informazioni su