Quantcast

Pareggione! 1-1 si spera non inutile a Vicenza

Iniziamo e finiamo alla grande, tranne Schnegg e la steriità là davanti per un tempo intero in 10

Più informazioni su

    Procolo Guida

    Lotta salvezza. Punti pesantissimi. La sfida tra Vicenza e Crotone potrebbe cambiare le sorti di una stagione intera per chiunque riuscisse a prendersi la vittoria. Basta questo per tutto!

    Le formazioni e gli uomini contano pochissimo: è lo spirito e le energie da buttare in ogni istante. E nei primi 5 minuti è sembrato lo facesse solo il Vicenza. Fino al 25’ minuto, invece, il Crotone ha il grande merito di alzare la linea oltre le proprie qualità individuali che comunque peccano in avanti, soprattutto con Maric che, su un bellissimo assist di Cangiano (titolare a sorpresa), è ncredibile che non riesca nemmeno a toccare la palla, altro che calciare. Poi esce di nuovo fuori il Vicenza che spinge e passa al 29’ con un incredibile autogol di Schnegg, sualcio d’angolo di Crecco, la palla sorvola l’area con Festa a guardar le stelle, in mischia Teodorczyk da due passi prova a calciare, con Schnegg che, anche lui a non riuscirci, ma la tocca col piede di appoggio ed infila la sua porta. Il Crotone subisce soo per qualche motivo, prova poi a reagire sprecando ma arrivando ad un sacrosanto pareggio con una rete di Marras in ripartenza dove Cangiano difende palla benissimo e serve, anche meglio, dal limite Marras che con un sinistro preciso mette la palla all’angolo alla destra di Grandi. Sarebbe perfetto se al 44’ Schnegg non completasse la prestazione terribilis beccando il secondo giallo e lasciando i suoi in inferiorità numerica per un tempo intero. Servirà la prestazione perfetta…

    Si riparte con i “2o” superstiti e Padelli al posto di Brosco, ed il Crotone in 10 che sfiora il vantaggio con un’altra bella azione di Marras, Maric liscia e Nedecerau che non riesce a metterla dentro in scivolata a porta praticamente vuota. Poi la gara si addormenta per grandi meriti del Crotone che lascia il pallino ma non il controllo del gioco. Brocchi cerca quindi il break inserendo Dalmonte e Boli per Cavion e Giacomelli passando al 424 ma al 60′ è di nuovo Crotone in ripartenza ed a insistere per almeno altri 10 minuti. Altra girandola di cambi ma fino al’90’  ed oltre siamo sempre e solo noi pericolosi.

    Vicenza      1   (autogoal di Schnegg al 29’)

    Crotone     1   (Marras al 40’)

    VICENZA (4-2-3-1): Grandi, Maggio (amm. al 24’), Brosco (Padella dal 46′), De Maio, Crecco, Bikel, Cavion (Boli dal 57′), Diaw, Ranocchia, Giacomelli (dal 57′ Dalmonte), Teodorczyk (amm. al 36’ dal 67′ Meggiorini).

    ALL: Brocchi

    CROTONE (3-4-2-1): Festa, Golemic, Estevez, Schnegg (amm. al 16’ ed espulso per doppio giallo al 44’), Marras (dal 76′ Schirò), Canestrelli (amm. al 13’), Nedelcearu, Mogos, Cangiano (dal 70′ Giannotti), Awua (amm. al 36’), Maric.

    ALL: Perrelli (anche se il vero vice di Mister Modesto squalificato è Florio)

    Ha diretto la gara il sig. Baroni

    Più informazioni su