Quantcast

Nemmeno Pasquetta regala festa

Primo tempo quasi show dei calabresi: goal decisivo di Schegg bellissimo ed occasioni perse. Secondo tempo di controllo, ma la Spal ha Melchiorri e, soprattutto, Pepito Rossi: è 1 a 1 finale...

Più informazioni su

    Procolo Guida

    Altro che dentro o fuori, questa gara ha peso specifico enorme: il match di pasquetta, per giunta a pranzo, del Mazza serve ai padroni di casa per poter dare una spallata definitiva nella volata salvezza, e per gli ospiti passare l’acqua determinerebbe l’ultima opportunità di guardare con interesse cosa faranno Vicenza, Cosenza e Alessandria… Una sola vittoria nelle ultime cinque per la compagine guidata da mister Modesto e comunque mai, nel’intera stagione, fuori. Non ci sono gli squalificati Giannotti e Golemic e gli infortunati Borello e Cangiano. Prima convocazione per l’attaccante della Primavera Luca Gozzo, classe 2004. Venturato ritrova due difensori titolari come Dickmann e Meccariello (che erò va in panca), assenti contro il Lecce e Pepito Rossi che parte dalla panca. Stagione finita invece per Viviani, Sulla trequarti il tecnico veneto si affida all’esperienza di Mancosu: l’ex leccese supporterà la coppia d’attacco formata da Vido e Colombo. Nel Crotone si rivede dal 1′ Koné, contro la Ternana fuori per squalifica, con Marras. A sinistra invece Modesto ritrova Schnegg anche lui al rientro da squalifica, che è preferito a Sala.

    Buono l’inizio del Crotone con Awua che spreca ciabatta do al terzo minuto. Non fa meglio l’ex Vido se non stilisticamente un minuto dopo di testa. É al 7′ che arriva forse uno dei goal più belli della stagione del Crotone: Kargbo allarga a destra per Marras che mette in mezzo per l’accorrente Schnegg che insacca di prima sotto l’incrocio. La Spal ci prova e non vuole certo fare la vittima sacrificale, ma rispetto ad un’altra occasione di Vido, sono Kargbo e soprattutto Maric a sbagliare il raddoppio, così la prima frazione finisce con il rammarico del solo 0 a 1 nonostaente Festa in un minuto fa due bellisime parate.

    Non è infatti un caso che Venturato faccia 3 cambi: entrano Finotto, Meccariello ed Esposito per Vido, Da Riva e Vicari. Fino al 60′ è solo Pinato a sprecare una buona occasione confezionata da Dickmann. Escono anche Colombo (per Melchiorri) ed entra Pepito Rossi per Pinato ma cambia pochissimo se non una sola occasione dal limite per Mancosu. Infatti Modesto ne mette tre solo all’80’ per metter gamba: entrano Mogos, Kone e Sala per Calapai, Kargbo e Schnegg. E quando sembrava tutto pronto per l’agnello sacrificale… …Pepito Rossi riceve un no look da Melchiorri, stoppa di petto e beffa Mogos e Festa. La depressione è tale che nemmeno gli altri due cambi Modesto fa entrare… Ciao Crotone!

    SPAL                       1   (all’86’ Rossi)

    CROTONE             1   (al 7′ Schnegg

    SPAL (4-3-1-2): Thiam; Dickmann (amm. al 51′), Capradossi, Vicari (dal 46′ Meccariello), Celia; Da Riva (dal 46′ Esposito amm. al 73′), Pinato (dal 72′ Rossi), Zanellato; Mancosu; Vido (dal 46′ Finotto), Colombo (dal 63′ Melchiorri).

    All. Venturato

    CROTONE (3-4-2-1): Festa; Cuomo, Canestrelli, Nedelcearu; Calapai (dall’80’ Mogos), Estevez, Awua (amm. al 21′), Schnegg (dall’80’ Sala); Kargbo (dall’80’ Kone), Marras; Maric.

    All. Modesto

    Ha diretto la gara il sig. Irrati

    Più informazioni su