Quantcast

La Rari Nantes spazza via la Waterpolo Catania

Netta la vittoria dei pitagorici che si impongono per 7-13.

Più informazioni su

    Vittoria doveva essere e vittoria è stata. L’ottava dall’inizio del campionato su nove disputate. Ricomincia il cammino dell’Auditore Crotone dopo lo stop di Pasqua che ha permesso ai ragazzi di Mister Arcuri di digerire la sconfitta contro la Polisportiva Acese. Netta la vittoria dei pitagorici che si impongono per 7-13 sulla Waterpolo Catania. Una partita scorbutica, a tratti anche non bella da vedere, ma importantissima per le velleità dei pitagorici. Inizio a tutta per i crotoniati che schiacciano sull’acceleratore e si portano immediatamente sul 4-1, che dì fatto sancisce l’andamento e l’indirizzo della partita. Auditore sempre avanti e Waterpolo Catania a produrre il massimo sforzo per cercare dì avvicinarsi nel punteggio. Il match si conclude al termine del terzo tempo con la Rari crotonese in vantaggio dì cinque goal e in pieno controllo. Il punteggio finale dì 13-7 rispecchia appieno i valori espressi in acqua. Adesso rapido ritorno in città. Due giorni dì allenamenti – per fortuna nell’impianto cittadino – e partenza mercoledì mattina per Palermo dove alle 16.30 si giocherà l’incontro dì recupero dell’ottava giornata saltato causa Covid contro la favorita del Girone 4 la Waterpolo Palermo, anch’essa in classifica a 24 punti.

    Rari Nantes L. Auditore Crotone:

    Sibilla, Namar (1 goal), Amatruda (1 goal), Candigliota (1 goal), Bezic (1 goal), Riolo (4 goal), Giacoppo (3 goal), Cusmano, Tagliaferri, De Lucia, Cavallaro, Caliogna (2 goal), Ruggiero.

    Più informazioni su