Quantcast

La Pallamano Crotone cede al Serra Fasano

I pitagorici cedono le armi ad un avversario molto più motivato e chiudono il campionato in terza posizione.

Più informazioni su

    Nell’ultimo appuntamento stagionale, al cospetto di un avversario molto motivato, il Crotone non ripete le prestazioni dell’ultimo periodo ed incassa una battuta d’arresto che si unisce alla perdita del secondo posto nella classifica finale.
    La gara, molto fisica ed intensa, all’avvio si mantiene sostanzialmente equilibrata: al 5’ il risultato è ancora inchiodato sullo 0-0 nonostante le quattro conclusioni dei rossoblù dai 6 metri tutte ben neutralizzate dal portiere avversario. D’improvviso però i pugliesi cambiano passo e l’inerzia della gara volge decisamente in loro favore. Complice una difesa lenta e inefficace, il Crotone subisce la circolazione di palla del Serra Fasano che porta sistematicamente al tiro i terzini Tari e Lusverti contro i quali Lo Guarro fa quello che può. La scarsa vena difensiva impedisce le ripartenze veloci sulle quali i pitagorici hanno costruito buona parte delle proprie fortune. A complicare la situazione, intorno al 20’, si aggiungono le noie muscolari di Jordy che limiteranno di molto il rendimento abitualmente alto dello spagnolo.
    Il Crotone accusa il colpo ma trova ugualmente la forza per riorganizzarsi: mister Cusato ordina maggiore profondità alla sua difesa e, nel finale di tempo, i rossoblù concretizzano un recupero parziale che li riporta in partita (15-12). Ma l’auspicata inversione di tendenza nel secondo tempo durerà molto poco, merito di un Serra volitivo e ben organizzato, colpa di un Crotone nervoso e sprecone. La gara scivola via con i pugliesi che gestiscono il risultato senza particolari difficoltà, agevolati in questo dai rossoblù che da un certo momento in poi perderanno lucidità e fiducia.
    Finisce 32-24 con il Serra che vince la sfida per il secondo posto ai danni del team rossoblù. Va comunque sottolineata la performance stagionale del sodalizio rossoblù che, nonostante alcune problematiche legate all’organico di prima squadra, ha ugualmente espresso una buona pallamano meritevole in tutte le circostanze di questo campionato. Alcuni punti persi per strada nella prima fase del torneo hanno pesato, e non poco, sul bilancio finale del sodalizio rossoblù.
    Nonostante tutto rimane la soddisfazione di un risultato finale, il terzo posto, che premia ugualmente la passione e l’attaccamento alla maglia dimostrato, in ogni istante della stagione, dagli atleti e da tutti i componenti lo staff.

    Tabellino

    SERRA FASANO – CROTONE 32-24 (15-12)
    SERRA FASANO: Monopoli, Lusverti (4), Nardelli (1), Raimondi (5), Martucci, Gallo (10), Rosato (1), Colucci (3), Laera, Rosato G., Tasca A. (1), Tasca E., Trapani, Sabatelli, Tari (7), Intini. Allenatore: Cassone
    CROTONE: Lo Guarro, Jordy (3), Mariano (4), M. Perri (5), Gentile (5), Lucente, Nesputo, Malerba (3), R. Perri (3), Vrenna, Caristo (1), Menzano. Allenatore: Cusato
    ARBITRI: Fato e Fasano di Fasano

    Più informazioni su