Trionfo di Simone Alessio, il plauso del comitato Fita Calabria

“Ci auguriamo migliorie delle strutture sportive”

Più informazioni su

    Ancora una volta Simone Alessio ha scritto una pagina di storia del taekwondo, portando l’Italia sul tetto d’Europa. Il Comitato Fita Calabria, non può che complimentarsi con l’atleta, la Federazione Italiana taekwondo, il G.S. Fiamme Rosse e tutto lo staff tecnico non solo per l’oro europeo di ieri, ma per tutto il percorso ed i risultati ottenuti fin’ora e che certamente lo accompagneranno nella scalata del ranking olimpico fino a Parigi 2024.

    “Siamo tutti orgogliosi di lui – commenta il Presidente del Comitato regionale Giancarlo Mascaro – e di quanto rappresenta per il nostro territorio. Di fatto Simone sintetizza il lavoro che viene costantemente svolto con grande passione e competenza dei tecnici all’interno delle società sportive, che poi viene ulteriormente migliorato e perfezionato dalle professionalità dello staff tecnico federale. Si tratta di un percorso molto impegnativo che tuttavia offre la possibilità sul territorio di formare notevoli competenze a livello tecnico e dirigenziale, offrire un futuro professionale ai nostri ragazzi, nonché formare “persone migliori”. Basta pensare soltanto a quanti iniziano a praticare sport fin da bambini e crescere con i valori che questo insegna, pensiamo poi alle varie figure professionali che oramai sono di supporto alle società sportive ed agli atleti  che iniziano ad affrontare un percorso di alto livello: preparatori tecnici, nutrizionisti, mental coach, assistenti, fisioterapisti. Ebbene, le nostre palestre hanno dato lustro al territorio calabrese grazie alla formazione di eccellenti tecnici ed atleti di caratura nazionale ed internazionale, per questo motivo ci aspettiamo anche una mano dalle istituzioni, affinchè possano fornirci il meritato supporto mediante la presenza di strutture adeguate a praticare le attività, organizzare campionati di maggior rilievo e quindi dare la possibilità a molti più atleti di intraprendere percorsi di maggiore spessore.

    Per il momento festeggiamo il grandissimo risultato di Simone ed incrociamo le dita per il prossimo imminente appuntamento che lo vedrà protagonista al Grand Prix di Roma dal 3 al 5 giugno.

    Più informazioni su